“Tekra prorogata per 18 mesi”, ma la delibera dice altro: scontro Pezzano Bonito

"Tekra prorogata per 18 mesi", ma la delibera dice altro: scontro Pezzano Bonito

La notizia di oggi, anticipata da un video del primo cittadino, è la nuova strategia per i rifiuti. Ossia un gestore unico per Cerignola, Stornara, Stornarella, Orta Nova, Ordona e Carapelle e poi un nuovo gestore anche per gli impianti di Forcone Cafiero. Nell’attesa che si concretizzi la gara Aro (ossia quella che interessa Cerignola e i Comuni dei 5 Reali Siti), Tekra rimarrà in sella.

Questo ha causato polemiche da parte del consigliere Rino Pezzano. L’ex vice di Metta ha detto: “Questa mattina, su proposta del sindaco Bonito, la giunta comunale ha deliberato all’unanimità la proroga del servizio alla ditta TEKRA per altri 18 mesi. È successo quello che avevamo preannunciato. Questa amministrazione non è riuscita in un anno a predisporre il nuovo Bando di Gara, nonostante il servizio di raccolta dei rifiuti sia stato oggettivamente fallimentare.Purtroppo a pagarne le conseguenze sarà l’intera città. Incapaci”.

La replica del sindaco di Cerignola è stata istantanea: “Il vicesindaco della giunta Metta, ritenuta colpevole dal presidente Mattarella di aver provocato infiltrazioni mafiose nel comune di Cerignola e nella sua economia, anziché stare zitto e tacere, come accadrebbe in qualsiasi paese civile, opina, squittisce, e rutta pensieri scomposti”, attacca Bonito.

“Rispetto al sacrosanto deliberato adottato dalla mia amministrazione anche per sanare i disastri provocati dalla giunta Metta-Pezzano (sapeva Pezzano degli incarichi dati dal suo capo all’avvocato Venditti per 600 mila euro?), il predetto vicesindaco mandato a casa si permette di avanzare censure generiche prive di qualsiasi fondamento”, dice il sindaco.

“La proroga tecnica a Tekra, si appalesava necessaria e doverosa (come spiegato nel video) e durerà per il tempo strettamente necessario allo svolgimento della gara unitaria europea. Tanto è scritto nella delibera dalla quale il vicesindaco mandato a casa ha tutto da imparare”.

Quindi, cosa significa nello specifico 18 mesi? È un termine perentorio? “È confermato anche nella delibera che con la nuova assegnazione ARO, Tekra in ogni momento deve interrompere il servizio, anche tra una settimana e non necessariamente tra 18 mesi. Però, bisognerebbe saper leggere le delibere e Pezzano, evidentemente, non lo sa fare. Non è affar suo”.

Ricapitolando: il termine dei 18 mesi è il limite indicato nella delibera, ma quando sarà conclusa la nuova gara, automaticamente sarà sciolto il contratto Tekra, quindi anche prima dei 18 mesi. La durata della proroga, quindi, dipenderà da quanto tempo andrà via per individuare il nuovo gestore unico per Cerignola e i Reali Siti.


0 0 votes
Article Rating

2 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
BATMAN
1 mese fa

PATETICO!!!!

Sbrrccidd'
1 mese fa

E io pago! E io pago!!! Che cialtroneria, no za accapzzn, e nu a ma paghe i sbagl lor.

2
0
Commenta questo articolox