martedì, Luglio 23, 2024
Cronaca

Caro bollette, 40 ristoratori di Cerignola si organizzano: “Non ce la facciamo più” | Intervista

Caro bollette, i ristoratori di Cerignola si organizzano: "Non ce la facciamo più"  | Intervista

Gli esercenti del settore della ristorazione di Cerignola si mobilitano contro il caro bollette. È soprattutto l’aumento vertiginoso del costo dell’energia elettrica a pesare sui proprietari dei locali e a rendere la situazione insostenibile, tanto da spingerli ad incontrarsi e ad organizzarsi.

Matteo Dagnese e Nicola Preziosa sono i proprietari del Baraonda, notissimo e frequentato bar del centro cittadino. Eppure anche un locale florido come il loro risente del rincaro energetico: «Qui rischiamo tutti la chiusura – dice Matteo Dagnese – Il costo della bolletta della luce è passato da una media di 1200 euro mensili a circa 4800 euro. Oltre a questo, paghiamo una serie infinita di tasse, i fornitori, le materie prime i cui prezzi sono pure aumentati: il costo della farina è triplicato. Inoltre, sono cessate tutte le agevolazioni del periodo covid. Non ce la facciamo più. Non abbiamo nemmeno agevolazioni per i dipendenti, che ci costano tantissimo. In questo locale lavorano tredici persone, ma se volessimo assumere anche solo  un’altra persona, sarebbe impossibile».

Una situazione gravosa che ha dunque spinto i ristoratori cerignolani a incontrarsi per decidere il da farsi: «Abbiamo già formato un gruppo Whatsapp composto da una quarantina di proprietari di bar, pizzerie e ristoranti di Cerignola e ci siamo confrontati di persona. Decideremo tutti insieme chi debba rappresentarci, perché è nostra intenzione chiedere un incontro al sindaco Bonito per chiedergli sostegno sul piano delle tasse cittadine».

Il problema va però oltre il comparto della ristorazione e il livello locale: « Io parlo da imprenditore, però ho anche una casa da mandare avanti. Si tratta di un problema generale – spiega Dagnese – Sono del parere che non bisogna aumentare i prezzi per i clienti, perché questo significare dichiarare loro guerra. Abbiamo già registrato un lieve calo della clientela. Personalmente, propongo una serrata cittadina di 24 ore per fare rumore, per far capire che siamo in seria difficoltà. O anche di fare come i camionisti, che alcuni mesi fa hanno bloccato i caselli autostradali. Oppure andare direttamente a Roma».

Roma, appunto. L’insediamento del nuovo governo di centrodestra dovrebbe portare delle novità: «Per il momento, dal nuovo governo non mi aspetto nulla – afferma l’imprenditore cerignolano – O meglio: se non vedo, non credo. In campagna elettorale, tutti hanno detto che ci aiuteranno. Io so solo che in politica si parla tanto. Staremo a vedere», conclude Dagnese.

Giovanni Soldano

Il sindaco Bonito e l’assessore Cialdella al fianco dei ristoratori


5 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
A ognuno il suo
1 anno fa

Un incontro a Bonito? Per fare cosa? Chiedere sostegno? Perché per noi famiglie non sono aumentate le bollette? Adesso dovrei pagarti anche le tue? Perché I sostegni che tu chiedi li paghiamo noi! Non li paga Bonito, Salvini, Berlusconi ecc ecc..! Non basta che già una parte degli aumenti vostri li avete scaricati sui consumatori aumentando i prezzi , adesso vuoi che ti paghiamo anche le bollette! Gli aiuti che voi chiedete li pagano la collettività!!!! E io e la mia famiglia che non ce la facciamo a chi cazzo chiediamo aiuto! Siete la solita categoria , i primi a… Leggi il resto »

Tutti a Roma
1 anno fa

Aspettate la Meloni e Salvini. Loro hanno fatto delle promesse, resistete ancora un mese, il Tempo che prendono il potere e poi andate a ŔOMA. Le promesse sono come le cambiali, vanno pagate! Chi ha promesso adesso agisca!! A meno che non ci hanno preso per il c..o!

Viva il
1 anno fa
Reply to  Tutti a Roma

Se stava il PD gratis gas e energia!!!
Avete votato a Meloni e avete sbagliato. Il PD aspettava l’Europa e nel 2025 abbassava le bollette.
Pecoroni.

POP CORN e PATATINE
1 anno fa
Reply to  Viva il

Il punto è proprio lì. Il PD non promette ne tanto meno fa le televendite mattiniere. Berlusconi ogni giorno ha fatto una televendita, Capitan Fracassa Salvini diceva di trovare almeno 30miliardi per abbassare le BOLLETTEEEEEE!!! Adesso trovateli i soldi per le bollette, voi avete fatto promesse irrealizzabili, se no i cittadini vi vengono a prendere fino a Roma. E intanto GIORĢIA lavora.

unonessunocentomila
1 anno fa

La situazione è seria per tutti.
Basterebbe fermare la guerra scellerata che è iniziata il 24 febbraio scorso.
Sospendiamo di mandare armi subito e non ubbidire sempre proni ai voleri dell’Europa disunita e agli Stati Uniti.
Fine della guerra = fine della crisi energetica di gas e luce.
Abbasso la guerra sempre e ovunque.

5
0
Commenta questo articolox