Covid a Cerignola: 704 positivi, 101 in quarantena. Bonito: “Virus meno pericoloso, zero terapie intensive”


Sono 704 gli attualmente positivi a Cerignola, con 101 persone in quarantena ma per fortuna 0 persone in terapia intensiva. Il 32% dei casi si riferisce a soggetti con età inferiore a 20 anni. “Si conferma per un verso la diffusività del contagio e per l’altro verso la diminuita sua pericolosità”, commenta il sindaco Francesco Bonito.

“L’invito – prosegue il primo cittadino- è quello di seguire le indicazioni protocollari delle autorità, e cioè di vaccinarsi senza timori, di utilizzare le mascherine e di adottare comportamenti capaci di limitare ogni pericolo”.

E’ la prima volta, oggi, che il numero di contagi ha superato il numero massimo mai registrato a Cerignola.

L’amministrazione si è sempre mossa al fine di evitare allarmismi e forme di esasperata preoccupazione improvvidamente fomentate da altre fonti poco responsabili”, conclude Bonito.




0 0 votes
Article Rating

6 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Xxx
10 mesi fa

Come riporta il Corriere della sera, l’ isolamento fiduciario per un contatto stretto con quarantena obbligatoria, non é più equiparabile alla malattia.
Nei mesi scorsi l’ Inps copriva le assenze e ora il governo non rifinanzierà più la misura.

Tenaglia Kid
10 mesi fa

Poche quarantene ,i conti non tornano.
Tanta gente in giro senza mascherina all’interno di attività commerciali.
E i titolari per paura di perdere clienti tacciono.
Interi nuclei familiari contagiati all’interno di condomini. E fanno pure gli offesi se qualcuno divulga il loro stato di salute. È tutto così surreale a Cerignola.

Federico
10 mesi fa
Reply to  Tenaglia Kid

I numeri sono numeri.
Se li hai contati tu uno per uno allora é come dici ma se non li hai contati, lascia fare a chi é addetto

Noncienecoviddi
10 mesi fa
Reply to  Tenaglia Kid

È tutto vero.
C’è gente che da positivo va in giro e non da oggi.
Siamo italiani…c’è ancora gente che sostiene che il covid non esiste e che si tratta di una “truffa”.
Il covid ha dato a tutti noi la misura dell’ imbecillità dell’essere umano.

Restate a casa
10 mesi fa

Il covid esiste e chi lo nega é fuori di testa. Ma esistono anche quelli che con un raffreddore se ne stavano belli al calduccio a casa…forse per questo motivo, il governo ha preso la decisione di non pagare più la malattia a chi é venuto a contatto.
Ah, la quarantena per questi ultimi rimane obbligatoria.

Restate a casa
10 mesi fa
Reply to  Restate a casa

A contatto con un positivo…

6
0
Commenta questo articolox