Tommaso Sgarro in comizio: “E’ stata la città dei fallimenti, ora alziamo la testa”

Tommaso Sgarro in comizio: "E' stata la città dei fallimenti, ora alziamo la testa"


“Noi non ci candidiamo contro qualcuno, ma per qualcosa. Crediamo che questa città può e deve rialzare la testa, perché non ha nulla di meno rispetto alle altre città e può ambire a un ruolo importante. Serve rigenerare una classe politica: sono sempre le stesse facce, la nostra è coalizione è quella del riscatto, con la schiena dritta”. Così Tommaso Sgarro inizia il suo comizio, tenutosi ieri sera in piazza della Repubblica a Cerignola.

Il suo obiettivo è formare una “Classe dirigente autonoma non fatta di figurine ma di donne e uomini liberi e che non risponda ai diktat di chi viene da Foggia, Bari o Roma”. Al centro del discorso anche il plesso ospedaliero Tararella di Cerignola: “Un sindaco è la prima autorità sanitaria della città, dopodiché non ha possibilità di incidere, ma questo non vuol dire nulla e rispetto al Tatarella di Cerignola c’è da dire che ormai è svuotato ed è privo di ruolo perché tutti sono stati capaci di sottostare a diktat: un primo cittadino non deve abbassare la testa ma la deve alzare”, osserva il candidato sindaco civico.

 “Quello che prima era un ospedale importante per il territorio adesso si è svuotato. La sanità pubblica si è andata smantellando, l’ospedale è un bancomat elettorale per queste elezioni. Se chiedevate una prestazione qualche mese fa la fissavano mesi fa, adesso in due giorni”, accusa Sgarro.

“Cerignola produce 28mila rifiuti, quest’anno i rifiuti raccolti sono stati 20mila. Il resto sono sulle piazzole di sosta della SS16, nelle campagne, sono frutto scelte sbagliate. Due aziende non falliscono mai: rifiuti e pompe funebri. È incredibile: in questa città si è stati capaci di far fallire ditta rifiuti. Nel 2018 e 2019 i rifiuti erano in strada, causando un disastro ambientale senza precedenti, e questo fallimento ha un nome e cognome ben preciso”, dice Sgarro non citando mai Metta.

Quindi l’impegno: “Nei primi cento giorni faremo revisione su Tekra perché il ciclo dei rifiuti deve tornare pubblico. La raccolta differenziata deve cambiare da zona a zona perché così funziona in tutta Italia, anche sugli orari: l’organico in estate un giorno sì e un giorno no, anche perché paghiamo un profumatissimo contratto all’azienda visto che paghiamo la tari più alta di Italia e faremo un’operazione verità sui rincari 2018,2019”.   

Le politiche di Metta per Sgarro sono state scellerate: “Fallita SIA, fallito interporto, fallita Udas, falliti gli impianti. Lo Stato ci dice che la città è chiusa per fallimento. La campagna elettorale non ce la finanzia nessuno. Dov’era chi vuole cacciare mentre nel 2015 raccoglievamo 3000 firme? Dov’erano quando facevamo appelli a rimettere vigili per strada?”, dice riferendosi ai competitor del centrosinistra.

E poi, ancora, questione strisce blu: “Viviamo in una città costosa anche semplicemente per parcheggiare la macchina, media più alta di Puglia. È un servizio non serve ai lavoratori, e dobbiamo dire che l’esternalizzazione dei servizi ha fallito. Serve una multiservizi comunale, che attui costi ragionevoli per i cittadini. I grattini 0.80 centesimi al centro e 0.80 in periferia, perché? perché i residenti non devono avere calmierazioni o esenzioni?”, dice Sgarro.


0 0 votes
Article Rating
8 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Gino
11 giorni fa

Un bravissimo oratore! Complimenti (solo per l’arte oratoria)!

Il paladino della giustizia con la memoria cortissima. Adesso vuole combattere contro quelle persone che prima gli facevano molto comodo…. La sanità era a tua disposizione ed ora ci sputi sopra…..non dimenticare! Così come non devi dimenticare i tuoi brogli ….. Nel caso in cui vinci e non riesci nei primi 100 giorni a fare quello che prometti vai a casa?

Votante attento
11 giorni fa
Reply to  Gino

Tommaso è una brava persona però votare per lui significa disperdere un voto a favore di Metta

ex fiamma e più falce e martello.
11 giorni fa

Ho votato fin dalla prima volta Alleanza Nazionale. Ora è invotabile. Il movimento 5 stelle si è candidato a fianco del PD capeggiato da un altra figura che non cade lontano dai suoi predecessori. A questo punto l’unica persona a cui si può dare fiducia e dargli il voto per sottrarlo a Metta, Bonito e Giannatempo è proprio Sgarro.

Gino
11 giorni fa

Il ragazzo è peggio di tutti e sapete perché?? Ha iniziato a barare sin dal principio…..

Inkazzato e basta
11 giorni fa

Ospedale svuotato e carente di strutture specialistiche . Io per fare analisi sangue particolari solo a Foggia (altro pianto) per viabilità, segnaletica e parcheggio , oppure a pagamento per chi può sostenerne le spese.
A Cerignola, ospedale con grandi corsie nei reparti, e un vialetto angusto per accesso veicolare ,compreso il parcheggiatore abusivo da decenni,invisibile a tutti a cominciare dai vertici aziendali e forze dell’ordine.
Ora fate solo propaganda elettorale.

Politicanti
11 giorni fa

Perfetto, tutti a voler promettere mari e monti salvo poi accampare.mille.scuse per il non poter far.nulla.
TUTTI INDISTINTAMENTE.
SONO IN DIFFICOLTÀ, SONO TUTTI IN CAMPAGNA ELETTORALE E PROMETTONO COSE IRREALIZZABILI, COME OSPEDALE E TEKRA!!
TOCCA IL CONTRATTO A TEKRA E TRA 5 ANNI FINISCE LA CAUSA CHE TEKRA CI FA E PAGHEREMO FIOR DI MILIONI PIU INTERESSI E SPESE.
QUESTI SONO SCEMI VERAMENTE.

Anello al naso
11 giorni fa

Vabbe sgarro parla di ospedale solo per dire quanto è stata brava la Gentile però non ha il coraggio di nominarla altrimenti perde voti. Che tristezza

Frengo e stop
10 giorni fa

E più pilo per tutti lo garantisci???

error: Marchiodoc.it ®
8
0
Commenta questo articolox
()
x