Scuola, “bambini ruolo chiave nel trasferire il contagio”

Scuola, "bambini ruolo chiave nel trasferire il contagio"

Percorsi divisi, banchi a rotelle, plexiglass: tutto inutile. Uno studio di Atlanta ha dimostrato che il virus circola e corre veloce nonostante le precauzioni del caso. Anzi, le scuole sono un vero e proprio pericolo per la salute pubblica.

Lo dice l’assessore alla Sanità della Regione Puglia, Pier Luigi Lopalco, citando l’analisi americana in cui si mette in rilievo la descrizione delle catene di contagio dove i bambini svolgono un ruolo chiave nel trasferire il contagio da scuola a casa (o viceversa) e all’interno della comunità scolastica da o agli insegnanti.

“Nonostante esistesse distanza, barriere di plexiglas e mascherine, nel corso delle attività didattiche in presenza il contagio è inevitabile. Nelle comunità dove l’intensità di circolazione virale è alta, le scuole rappresentano un volano di contagio. Basta un po’ di buon senso (e un minimo di esperienza epidemiologica) a capirlo. Se non bastasse, abbiamo anche gli studi a dimostrarlo”, spiega Lopalco.

Quindi lo studio americano: “Sebbene non sia un requisito per riaprire le scuole, aggiungere la vaccinazione anti-COVID19 per il personale scolastico come una misura aggiuntiva di mitigazione potrebbe rispondere a diverse funzioni fra cui proteggere il personale a rischio elevato di malattia grave, ridurre potenzialmente la trasmissione del virus in ambiente scolastico e limitare al minimo le interruzioni della didattica in presenza, tutti aspetti con importanti implicazioni sia per gli aspetti educativi che sanitari.”

Le conclusioni sono di Lopalco: “Insomma, la scelta della Regione Puglia, spiegata dagli esperti di Atlanta”.

0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x