Eurocamp2027, ai nastri di partenza la Summer School dell’Università di Foggia

Marchiodoc - Unifg

È ai nastri di partenza la seconda edizione di #Eurocamp2027, la Summer School dell’Università di Foggia per lo Sviluppo e la Gestione di Progetti Internazionali volti a promuovere le eccellenze Made in Italy. Il bando –  in scadenza il prossimo 15 gennaio –  si rivolge non solo agli studenti universitari, ma anche a freelance e a laureati, a chi si occupa già di Europrogettazione presso enti e aziende e vuole aggiornare e approfondire le proprie competenze e a chiunque voglia approcciarsi a questo fertile campo, gettando basi solide per lo sviluppo delle competenze lavorative nel settore dei finanziamenti europei.

L’obiettivo del Corso è quello di formare i partecipanti nelle competenze fondamentali relative alle tecniche di progettazione europea e di gestione operativa dei progetti internazionali. L’iniziativa è incentrata sulle tematiche dello sviluppo locale e dell’Europrogettazione e intende offrire le competenze per riuscire a intercettare e veicolare le risorse regionali, nazionali ed europee per metterle a frutto e tradurle in progetti sul territorio. L’iniziativa, infatti, non si esaurisce con la formazione ma getta le basi per intraprendere una sfida ambiziosa e lungimirante che generi continuità, fermento d’impresa e comunità di intenti. 

“Stiamo immaginando un soggetto unico e aggregatore del territorio che condensi le esigenze e le raccolga in modo trasversale indirizzandole verso precisi obiettivi, così come prevede la programmazione europea ”, hanno spiegato dal Grant Office dell’Università di Foggia.

“Il nostro territorio può contare su giovani di talento pieni di idee che hanno, però, bisogno di mezzi per riuscire a mettere a frutto le proprie qualità. Un corso intensivo di alta formazione come Eurocamp2027 li porta nel cuore dell’Europa dando loro l’opportunità di confrontarsi direttamente sul campo”,  ha dichiarato il Magnifico Rettore dell’Università di Foggia, Pierpaolo Limone. “Per questo, e per riuscire a immaginare quali saranno le sfide che ci si presenteranno nei prossimi decenni, è necessaria un’attività di orientamento attenta e mirata che possa offrire una visione volta ad obiettivi sul più lungo periodo”.

#Eurocamp 2027”, ideato e promosso dal Grant Office dell’Università di Foggia, è sostenuto da Comune di Foggia, Confindustria Foggia e, novità di questa edizione, dall’Ordine dei dottori Commercialisti ed esperti Contabili di Foggia. 

“Anche quest’anno l’Amministrazione comunale ha inteso sostenere la seconda edizione di #Eurocamp2027. La formazione delle giovani generazioni alle tecniche di progettazione europea e di gestione operativa dei progetti internazionali è di fondamentale importanza per gli enti locali, soprattutto per i Comuni che da diversi anni devono fare i conti con dei continui tagli ai trasferimenti statali e al tempo stesso garantire tutti i servizi ai cittadini. Molti dei progetti a disposizione dei Comuni provengono dalla Comunità europea, ecco perché occorre essere attenti alle opportunità di matrice Comunitaria che ci vengono prospettate e che possono interessare da vicino i professionisti del nostro territorio e chi intende approcciarsi ad un tema così importante come quello che riguarda i finanziamenti e i progetti europei”, – ha detto il sindaco di Foggia, Franco Landella.

“Il rinnovato partenariato con l’Università per il bando Eurocamp2027, dopo il successo della prima edizione, costituisce una preziosa opportunità per il Comune di Foggia”, ha aggiunto la consigliera comunale delegata alle Politiche Comunitarie, Concetta Soragnese. “Gli enti coinvolti nel progetto, infatti, hanno il compito di promuovere le nozioni sulla progettazione europea, al fine di formare, anche attraverso nuove esperienze, le nuove generazioni. Durante la prima edizione del 2019, l’Amministrazione comunale ha avuto la possibilità di formare due propri dipendenti sulla progettazione europea, aprendosi ulteriormente alle opportunità di finanziamento europee e poter, quindi, attirare nuovi fondi sul territorio”.

“La sfida dell’internazionalizzazione è un banco di prova fondamentale nelle dinamiche europee. Del resto, Confindustria Foggia spinge da tempo su questo versante anche per l’ormai consolidata sinergia con l’Università degli Studi di Foggia”, ha dichiarato Eliseo Zanasi, il Presidente Reggente di Confindustria Foggia. “Attrarre risorse da veicolare nel vastissimo campo delle nuove competenze diventa quindi essenziale per rilanciare prospettive di crescita basate su criteri di competitività innovativi nel mercato del lavoro, al centro di cambiamenti epocali. Ma più di tutto – ha aggiunto Zanasi –  questo progetto traccia opportunità interessantissime per le giovani generazioni, la cui capacità sta proprio nel saper leggere il territorio, intuirne le potenzialità legate alle sue vocazioni. Un’occasione indubbiamente significativa che vede l’impresa al centro dei processi di sviluppo e di rilancio dell’economia del territorio, perché darà alla Capitanata una spinta di qualità innegabilmente necessaria.”

“Siamo felici di essere parte di un progetto innovativo ed importante non solo per l’Università ma per tutto il territorio”, ha sottolineato il Prof. Mario Cardillo, presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Foggia. “Sono tanti gli studenti Unifg che decidono poi di lavorare nel nostro campo e garantire una formazione a tutto tondo è fondamentale, vuol dire far crescere la nostra categoria e il territorio stesso. Progettare e fare impresa a livello europeo è quanto mai fondamentale e noi siamo felici di essere in prima linea nella creazione di nuove prospettive lavorative.”

Il corso sarà erogato in doppia modalità, con lezioni frontali attraverso la piattaforma e-learning di Unifg e tramite webinar  che vedranno la partecipazione di stakeholder del territorio, affiancati da esperti di caratura nazionale su tematiche legate al Made in Italy.  Grazie a una didattica incentrata sul metodo “learning by doing”, i partecipanti potranno sviluppare, in una full immersion di 4 giorni per 32 ore, le proprie idee progettuali lavorando su bandi con il supporto di docenti e formatori esperti. Il Project Work di 3 giorni per 24 ore si svolgerà, Covid permettendo,  presso la delegazione della Regione Puglia a Bruxelles, nel mese di ottobre 2021. Per i partecipanti è previsto il riconoscimento di 10 Cfu (Crediti formativi universitari). 

0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x