Infiltrazioni mafiose, ecco perchè Metta ha perso al TAR Lazio

marchiodoc_comune cerignola 23




Il TAR del Lazio respinge il ricorso presentato dall’ex sindaco di Cerignola, Franco Metta, contro l’annullamento del provvedimento di scioglimento del consiglio comunale per infiltrazioni mafiose. La sentenza, giunta nella giornata di ieri, smonta tutte le tesi difensive proposte dall’avvocato Antonio Catricalà al tribunale amministrativo. Secondo i magistrati Antonino Savo Amodio, Roberta Ravasio e Lucia Maria Brancatelli “la relazione del Ministero dell’Interno evidenzia fatti ed episodi indicativi della sussistenza di assidui rapporti e frequentazioni tra il ricorrente (Metta, ndr) ed esponenti di rilievo della località criminalità” e anche “numerosi componenti la compagine elettiva e l’apparato burocratico sarebbero interessati da precedenti penali e di polizia, anche per reati associativi, o avrebbero frequentazioni riconducibili ad ambienti criminali”.

Nello specifico, anche il TAR sottolinea “un’anomala commistione nella gestione degli affidamenti di lavori pubblici, una indebita ingerenza degli organi politici sull’operato della struttura amministrativa e l’elevato numero di affidamenti diretti ovvero di affidamenti disposti all’esito di gare caratterizzate dalla presentazione di una sola offerta, a favore di imprese successivamente attinte da provvedimenti interdittivi antimafia”. Gli appalti che hanno nascosto un vantaggio per la criminalità organizzata, secondo i magistrati romani, sarebbero legati al verde pubblico o villa comunale.





“E’ indubbio – si legge nella sentenza – che l’attività del comune è stata asservita agli interessi della criminalità organizzata” tanto che “è anche presumibile che il Comune da tali operazioni abbia ricevuto pregiudizio economico” considerato “il ribasso irrisorio”. Diverse sono le contestazioni a “cui il ricorrente “Metta, ndr) non svolge alcun rilievo”, così come sulle autorizzazioni di dehors ad attività commerciali collegate ai clan, Metta “ha opposto argomenti assolutamente inconsistenti”.

Altro punto focale la gestione del bar all’interno del campo sportivo, che i magistrati interpretano come situazione irregolare sulla quale l’ex sindaco non ha dato chiarimenti. Alla sfilza di contestazioni si aggiungono anche i beni comunali e le alienazioni irregolari, così come l’applicazione delle normative urbanistiche a cui Metta ha risposto “denotando una certa disinivoltura nel piegare l’interpretazione di norme e regole a proprio piacimento”, “anche a costo di favorire persone con gravi precedenti penali”.

Per i magistrati Metta “non ha dimostrato azioni concrete” ma la sua azione contro la criminalità è risultata solo a parole “in mere esternazioni formali”.





0 0 vote
Article Rating
17 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
ICARO
10 giorni fa

Questo comunque non gli impedirà in un prossimo futuro di ricandidarsi, se non altro a scopo redentivo-riabilitativo, o rivolgersi in ultima istanza alla Corte europea dei diritti umani.

Pafiffio
10 giorni fa
Reply to  ICARO

Fo fé, fo fatt e fi farà

Alle spalle...
10 giorni fa
Reply to  ICARO

e come vi piace a parlare male, sfottere, insultare, fare sarcasmo ed ironia..chissà perché nessuno gli ha mai detto viso a viso queste cose…
Si chiama viltà ed è un tratto comune negli ominicchi.

Forza TAR
9 giorni fa
Reply to  Alle spalle...

Alle spalle???……si vede che sei sempre di spalle ….per essere inchiap….!!!!…….trovatevi un lavoro……altrimenti la procura vi attende….hihihihi

Alle spalle...
9 giorni fa
Reply to  Forza TAR

Pezzente come ti permetti?
Credi che per il sol fatto che difenda Metta io sia nella giunta o altro?
Ottuso..io sono un cittadino libero di esprimere le proprie opinioni, che ha votato Metta e lo rivotera’ alle prossime elezioni.
Tu..invece.. sei uno schiavo del sistema fallito come pochi che fa battute a sfondo sensuale come un bambino..ma quanti anni hai..

Massimo
9 giorni fa
Reply to  Alle spalle...

Tu invece complice di un sistema colluso con la mafia così come dice la sentenza tar

Onesto
9 giorni fa
Reply to  Alle spalle...

I giovani consiglieri di opposizione gli avevano promesso il Vietnam, e lo hanno fatto. Squallido chi prova a giustificare l’amico degli ergastolani. Sono questi i fatti !!

Z()
9 giorni fa
Reply to  Onesto

Tu non sei squallido..sei stupido..ma per tua fortuna non sei solo..qui nel Vs circoletto..siete tanti ma non sarete mai sufficienti per eleggere un sindaco del PD, su questo mettici una croce.

Stefano
9 giorni fa
Reply to  Z()

Tu dici sempre le tue due cosette: odio e circoletto senza mai entrare nel merito della discussione. Raccontaci perché sostieni Metta e perché dovrebbero rivotarlo!!! Sei squallido e senza argomenti!!!!

Tony
8 giorni fa
Reply to  Z()

Tu tu fai parte dei compagni di merende visto che ti ostini a difendere quello che sotto gli occhi di tutti? Cercati un lavoro che è finita la puppa!!!!!!!

Osservatore
8 giorni fa
Reply to  Z()

Rassegnati !!! Metta non tornerà mai più !! Vergognati tu e tutti i paraculi che l’hanno sostenuto!!

Il roffo
8 giorni fa
Reply to  Alle spalle...

Come vi piace fare farcafmo, infultare. Chiffà perché neffuno gli ha mai detto vifo a vifo quefte cofe

Onofrio
8 giorni fa
Reply to  Il roffo

Perché abbiamo tutti paura!!!!!!! Ma vai a cag..e!!!!

Franco Stop
8 giorni fa
Reply to  Alle spalle...

Prrrrrrrrr!!!!!!!

Nessuno tocca Caino.
10 giorni fa

Una città dilaniata è marchiata grazie a tutti i partecipanti… Un grazie particolare va ai “cattolici” che di cattolico non hanno nulla. Il marchio della bestia non l’ho meritava la nostra amata città… Ma grazie a tutti i faccendieri e mercenari la città è stata infangato. La politica è, e una cosa seria e in mani sbagliate… Tanti poveri cristi ne fanno le spese. Stiamo attenti a non cadere in un altro pozzo… Perché non si riusciremo più ad uscirne fuori.

Zingarelli
10 giorni fa

Anche la lingua italiana è una cosa seria.

Costantino
9 giorni fa

Vogliamo Costante Baresi Sindaco

error: Marchiodoc.it ®
17
0
Commenta questo articolox
()
x