Oltre 1500 persone e 1000 veicoli controllati: sei arresti a Cerignola

Oltre 1500 persone e 1000 veicoli controllati: sei arresti a Cerignola




Proseguono incessanti i controlli straordinari ad alto impatto da parte dei Carabinieri della Compagnia di Cerignola, che, nei giorni scorsi, hanno identificato sul territorio oltre 1500 persone e controllato circa 1060 veicoli, procedendo all’arresto di 6 persone.

I controlli, che hanno riguardato principalmente le aree più sensibili della città ofantina, sono stati rivolti, per il contrasto ai reati predatori, anche al monitoraggio della strada statale 16 ed alla perlustrazione del vastissimo agro del Comune ofantino. Proprio sulla SS 16, i Carabinieri della Sezione Radiomobile hanno proceduto al controllo di una autovettura sulla quale viaggiava un cittadino ucraino di 50 anni che, per evitare la sua identificazione, ha fornito false generalità ai militari. Gli immediati accertamenti hanno consentito invece ai Carabinieri di risalire alla sua esatta identità e di accertare che il 50enne, già protagonista di vicende penali, risultava irregolare sul territorio dello Stato. Accompagnato in caserma, è stato arrestato per “falsa attestazione o dichiarazione a un pubblico ufficiale sulla identità” e, su disposizione della Procura della Repubblica di Foggia, è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

I militari della Stazione ofantina hanno arrestato un pregiudicato 41enne del posto, raggiunto da una ordinanza di sospensione provvisoria della detenzione domiciliare, emessa dall’Ufficio di Sorveglianza del Tribunale di Foggia a seguito della segnalazione dei Carabinieri che, alcuni giorni prima, avevano proceduto al suo arresto in flagranza. L’uomo, durante un controllo in abitazione, era stato trovato in possesso di una pianta di marijuana del peso di 110 grammi, tre dosi già pronte della stessa sostanza, del peso di 2 grammi circa, una bottiglia di concime, una forbice ed una bustina per il confezionamento dello stupefacente. Dopo aver eseguito il provvedimento dell’Autorità Giudiziaria, i Carabinieri hanno associato il 41enne alla casa circondariale di Foggia.

Altri 4 arresti sono stati eseguiti, in esecuzione di altrettanti provvedimenti dell’Autorità Giudiziaria, in altri Comuni di competenza della Compagnia Carabinieri di Cerignola.





A Stornara, i militari della locale Stazione Carabinieri hanno arrestato un pregiudicato 60enne del posto in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Bari. L’uomo deve espiare una pena di 3 anni 9 mesi e 23 giorni di reclusione per cumolo di pene concorrenti per i reati di ricettazione in concorso e resistenza a pubblico ufficiale. Anche lui è stato associato al carcere di Foggia.

A Stornarella, i militari dell’Arma hanno arrestato un pregiudicato 51enne del posto in esecuzione di una ordinanza di detenzione domiciliare emessa dalla Corte di Appello di Bari, dovendo lo stesso espiare una pena residua di 6 mesi per violazione degli obblighi di assistenza familiare. Dopo le formalità di rito, il 51enne è stato sottoposto alla detenzione domiciliare presso la sua abitazione.

A Trinitapoli, i Carabinieri del posto hanno arrestato un pregiudicato 35enne trinitapolese, raggiunto da un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Foggia, dovendo espiare la pena residua di 9 mesi di reclusione per violazione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza. Dopo le formalità di rito, il 35enne è stato associato alla casa circondariale di Foggia.

Sempre a Trinitapoli, i militari hanno arrestato un altro pregiudicato di 35 anni raggiunto da una ordinanza di detenzione domiciliare emessa dal Ufficio di Sorveglianza del Tribunale di Ancona. L’uomo deve espiare la pena residua di 1 anno e 6 mesi di reclusione per “oltraggio e lesioni a pubblico ufficiale”. Dopo le formalità di rito, è stato sottoposto alla detenzione domiciliare presso la sua abitazione.





2 1 vote
Article Rating
15 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
W l’Italia
1 mese fa

Irregolare sul territorio, precedenti penali, da false generalità quindi evidenziando L assoluta mancanza di rispetto nella legge e verso le forze dell ordine…arresti domiciliari!!!
Ma dico, secondo il magistrato che lo ha sottoposto ai domiciliari questa merda ora cosa farà? Starà buono buono in casa??
Ma che cazzo ti dice il cervello???

Michelle
1 mese fa
Reply to  W l’Italia

Purtroppo il magistrato, ha applicato la legge che è stata modificata quando al governo ci stava il nano pedofilo di fi.

La lega

La Melona

ed il pd.

Bisogna ringraziare a questi.

Che per depenalizzare i reati che interessavano a loro, per non finire in prigione, hanno influito anche della depenalizzazione, i reati comuni come questi.

Il nipote di Mu Barack
1 mese fa
Reply to  Michelle

Ottima analisi

Il parente mafioso di Bonafede
1 mese fa

Pessime analisi di parte..

Lo stalliere di Arcore
1 mese fa

Hai ragione

Cara Michelle
1 mese fa
Reply to  Michelle

Mi spiace ma non è così. Ci sono gli estremi per poter procedere alla detenzione in carcere dato l’oggettivo pericolo di fuga e reiterazione del reato in considerazione della personalità del reo. Da qui l’inadeguatezza della misura blanda quale gli arr dom. Diritto penale elementare.. Non ci vuole un genio ma volontà di contrastare la commissione dei reati. I pesci piccoli non fanno gola..a buon intenditor..vedo che hai escluso il movimento 5 stelle hai tempi inesistente..come ora del resto ma adesso sta facendo danni incalcolabili. So già che non sarai d accordo..ho buona memoria..ma è così e le evidenze non… Leggi il resto »

Dimmi a chi sei figlio...
1 mese fa
Reply to  Cara Michelle

Fini chi? Quello di destra? O vuoi dire che era di sinistra?

2023
30 giorni fa

Dimmi a chi sei figlio?
Complimenti, concettualmente ineccepibile il tuo sapere politico.
Leggendoti capisco molto di te..
Hai letto un nome e prendi spunto per dire la banale cazzata del secolo.
Non riesco a scendere così..mi perdonerai ma sei veramente un raschia barili.

Rocco
1 mese fa
Reply to  Cara Michelle

Lo so io a che ancora di salvezza ti devi aggrappare fra poco…

Gentaglia
1 mese fa
Reply to  Michelle

Nano pedofilo?
Scommetto sei dei 5 stelle, vero?
Solo voi parlate così.
Siete gentaglia.

Maalox plus
1 mese fa
Reply to  Gentaglia

Ti sei indignato? Uh poverino. Scommetto che sei di destra… solo voi fate i buonisti quando toccano qualcuno di voi..

Parente mafioso di Bonafede
1 mese fa
Reply to  Maalox plus

Certo che sono di destra e me ne vanto!
Problemi?
Sai cos’è la libertà di pensiero o come tutti i sinistrorsi volete mettere tutti nella macchina del fango se non allineati al vs pensiero merdoso?
Se poi sei del “partito 5 anni sulla poltrona” allora nemmeno rispondo, mi fai ribrezzo, siete il nulla mischiato col niente.
In ogni caso fatti un lassativo.. la puzza si sente appena scrivi.

Lettore
30 giorni fa

Quelli come te sono di destra e si nascondono perché siete lo schifo della società! I fascisti sono stati cacciati e messi al bando nel dopoguerra e mai più torneranno! Parli di libertà di pensiero, pensiero unico, e poi non rispetti il pensiero altrui. Tornatene a Formentera in vacanza che ormai abbiamo capito tutti chi c’è dietro i tuoi commenti!

2023
30 giorni fa
Reply to  Lettore

Chi c’è? Tutti chi? Capito cosa? Hai sempre la presunzione di capire ma vivi al buio e soffochi nell’inadeguatezza.
Sei la neve in Agosto, non esisti.

2023
30 giorni fa
Reply to  Lettore

Io non mi nascondo..anzi emergo..alla faccia tua e di tutti i mediocri come te. Tu resti a galla..chiaro il termine di paragone?

error: Marchiodoc.it ®
15
0
Commenta questo articolox
()
x