Covid, caso sospetto all’Agrario, Mirra: “Nessun allarmismo”

marchiodoc_agrario famila




La notizia di un caso sospetto di Coronavirus all’Agrario ha generato panico e preoccupazione tra docenti, studenti e genitori. Il dirigente scolastico, Pio Mirra, invita alla calma e indica le procedure da seguire per attuare eventualmente i protocolli.

“Ad oggi – premette Mirra – presso l’ISS Pavoncelli non è stato segnalato alcun caso positivo, ma solo “caso sospetto”, subito segnalato al Dipartimento Prevenzione per il dovuto monitoraggio, ma che non ha previsto alcuna procedura di “quarantena”. La situazione è difficile. Non possiamo abbassare la guardia e allora rispettiamo le regole: distanziamento, mascherina e igiene delle mani”.

Il dirigente informa sulle procedure da tenere in considerazione prima di gridare al “contagiato”:  “Tra le misure di prevenzione da contagio COVID-19 è prevista la figura del Referente Covid, che, avuta notizia di casi sospetti all’interno dell’istituto, si attiva tempestivamente, interpellando il Dipartimento di prevenzione presso l’ASL competente per l’approfondimento dell’indagine epidemiologica e le procedure conseguenti”.

“Qualora l’ASL identifica casi di contagio positivi, notifica il caso alla scuola e si avvia la ricerca dei contatti e le azioni di sanificazione straordinaria della struttura scolastica nella sua parte interessata. Il referente scolastico COVID-19 deve fornire al Dipartimento di prevenzione l’elenco dei compagni di classe, nonché degli insegnanti del caso confermato che sono stati a contatto nelle 48 ore precedenti l’insorgenza dei sintomi. I contatti stretti individuati dal Dipartimento di Prevenzione con le consuete attività di contact tracing, saranno posti in quarantena per 14 giorni dalla data dell’ultimo contatto con il caso confermato. Il DdP deciderà la strategia più adatta circa eventuali screening al personale scolastico e agli alunni”, conclude il dirigente scolastico.





0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x