Terapie intensive piene in Provincia di Foggia: il Coronavirus corre veloce

Terapie intensive piene in Provincia di Foggia: il Coronavirus corre veloce




Terapia intensiva piena a Foggia, tanto che gli ultimi tre pazienti sono stati trasferiti a San Severo e a San Giovanni Rotondo, mentre inizia, proprio come durante la primavera passata, la corsa allo smistamento dei casi Covid più gravi nelle strutture ospedaliere pugliesi. L’allarme arriva direttamente dagli Ospedali Riuniti di Foggia, dove ormai la situazione sembra essere al collasso. Le terapie intensive della Capitanata sono già piene visto che le rianimazioni Covid, a giugno scorso, messa alle spalle la prima ondata pandemica, sono state nuovamente riconvertite in normali reparti. Dunque ora, con l’emergenza in atto, ci si affretta a ripristinare i posti letto con netto ritardo.

Da Foggia a Bari, passando per gli altri capoluoghi di provincia, le terapie intensive sono in affanno dal momento in cui è impossibile, ormai, riuscire a tracciare il virus e il contagio si diffonde con rapidità. La situazione si fa drammatica nel prossimo mese: il Ministero della Salute inserisce la Puglia tra le regioni a rischio terapia intensiva. Rispetto alle indicazioni del governo, la Puglia avrebbe dovuto aggiungere ulteriori 275 posti letto per terapia intensiva, ma in realtà ne sono stati attivati appena 42, ossia 233 in meno rispetto al previsto. Per questo l’urgenza di varare un nuovo decreto che possa limitare la diffusione del contagio: in caso di patologia grave, infatti, non vi sarebbero posti sufficienti in terapia intensiva.





0 0 vote
Article Rating
2 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
A futura memoria...
1 mese fa

Un sentito grazie al Presidente Emiliano che ha predisposto 42 terapie intensive anziché 275. Certo, non si può dargli torto, da Maggio che sta sudando per la campagna elettorale. Cmq tutti tranquilli..se dovesse ammalarsi lui il posto esce..eccome. Il posto non esce per tutti i ..oglioni che lo hanno votato e francamente se lo meritano. Io non ho votato ne per lui e nemmeno per quell altro… Quantomeno non ho la responsabilità per le enormi mancanze che costeranno la vita a molte persone. Io no, chi lo ha votato questa responsabilità la deve sentire, volente o nolente c’è e deve… Leggi il resto »

Che Dio ci salvi.
1 mese fa

Hai ragione.
Terapie intensive piene oggi significa dover scegliere chi salvare e chi lasciar morire…
Qualcuno deve prendersi la responsabilità di tanto.
I politici in Italia pensano ai propri interessi lasciando il popolo al suo destino.
La cosa che più mi fa rabbia è che c’è gente disposta a difendere questi individui.
Emiliano ha evidenti responsabilità.
Se invece di pensare a dispensare fumo negli occhi pur di farsi rileggere avesse operato per predisporre le terapie intensive necessarie e programmate forse oggi parleremmo di altro.
La gente che crede ancora in questi politici mi fa paura, più del covid stesso.

error: Marchiodoc.it ®
2
0
Commenta questo articolox
()
x