Negativi i 3 casi sospetti di CoVid-19 a Cerignola



Sono risultate negative ai test le tre persone isolate da ieri presso il pronto soccorso di Cerignola: si tratta dei primi sospetti di CoVid-19 nel centro ofantino. Ieri sera le tre persone – di 37, 34 e 23 anni – sono giunte al nosocomio Tatarella con sintomi influenzali: tosse e febbre e subito sono stati messi in isolamento a seguito del pre-triage nella tenda allestita all’esterno del Pronto Soccorso.

L’esigenza di eseguire i tamponi è nata poichè due perosne avrebbero avuto contatti con un altro caso sospetto nelle zone rosse (ma non sarebbero tornati nell’ondata di migrazione del 7 marzo notte). Uno dei tre pazienti sarebbe tornato da Milano ad inizio mese, il 1°marzo, dove aveva subito un’operazione, quindi ben prima dell’ordinanza che ha vietato il trasferimento dalle zone considerate a rischio.



I tamponi hanno dato esito negativo su tutte e tre le persone: i risultati sono arrivati pochi minuti fa presso la struttura ospedaliera, che con i 5 posti di terapia intensiva riceve anche casi critici dalla Provincia.

Si raccomanda di limitare le uscite e i contatti e di rispettare tutte le prescrizioni contenute nel decreto dell’8 marzo firmato dal Presidente del Consiglio. La conferma della negatività dei tre tamponi arriva dal Tatarella di Cerignola. I sospetti fino ad ora, fortunatamente, non erano fondati. Seguono aggiornamenti.



0 0 vote
Article Rating
1 Comment
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Paola
8 mesi fa

Grazie a dio

error: Marchiodoc.it ®
1
0
Commenta questo articolox
()
x