FOTO | A migliaia in piazza contro la mafia, don Ciotti: “Facciamo la nostra parte”


Corteo a Foggia

FOGGIA. Foggia scende in piazza contro la Quarta Mafia che sta terrorizzando il capoluogo e l’intera provincia. Il corteo, partito da uno dei quartieri più problematici e residenza di diversi boss, si è snodato nelle vie cittadini con migliaia di partecipanti (stime non ufficiali parlano di 10mila persone). Circa 350 le associazioni che hanno preso parte alla manifestazione, comprese istituzioni ed enti pubblici e privati. Tra i presenti Don Ciotti, il ministro Teresa Bellanova, il presidente Emiliano, il sindaco di Foggia Franco Landella, il sindaco di Bari Antonio Decaro.

Un mazzo di rose rosse è stato lasciato al civico 27 di viale Candelaro, dove il 2 gennaio scorso è stato ucciso il commerciante d’auto Roberto D’Angelo, la prima vittima del 2020.



“Scendete in strada. Se ancora avete dei dubbi che questa manifestazione ha un qualche motivo di inutilità fateveli passare ora. Scendere di casa e state assieme a noi”, ha commentato a pochi minuti dalla partenza la vicepresidente di Libera, Daniela Marcone.

“Siamo qui per disinnescare la miccia della paura e dell’indifferenza. Siamo qui anche per far emergere i grandi valori di questa terra e la bellezza di tante persone che hanno voglia di condividere un messaggio. È importante dare continuità a tutto questo. Di fronte a quello che recentemente è successo – ha spiegato don Luigi Ciotti – non possiamo lasciare tutto sulle spalle della magistratura e della polizia. C’è una responsabilità in ogni cittadino. È 165 anni che in Italia parliamo di Mafia. Non riempiamoci la bocca di legalità, facciamo in modo che ci sia una risposta di civiltà”.



La risposta vuol dire lavoro, scuola, cultura: se non si affronta questo nodo continueremo ad attendere un cambiamento. Ma questo cambiamento ha bisogno di ciascuno di noi”, ha detto il sacerdote antimafia.

Massiccia la partecipazione al corteo, con i numeri ufficiali che ancora tardano ad arrivare. Possente anche la macchina organizzativa, con le strade cittadine blindate (presenti anche tiratori scelti). Il tutto si è svolto nella massima serenità.



0 0 vote
Article Rating
1 Comment
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Francesco
9 mesi fa

L’ex Sindaco di Cerignola pare non abbia partecipato alla manifestazione. Per quale motivo? Anche se decaduto avrebbe comunque potuto partecipare in qualità di politico. Lui che più volte nelle sue striscie social ha detto di aver contrastato fattivamente la mafia attraverso la valorizzazione della cultura dello sport, e non solo. Avrebbe dovuto essere presente alla manifestazione a maggior ragione dopo quanto accaduto con lo scioglimento, per dare un segnale importante. Così purtroppo non è stato, ed ha invece lanciato qualche messaggio allo stato, e scusate il gioco di parole!

error: Marchiodoc.it ®
1
0
Commenta questo articolox
()
x