Giustizia per Donato, la mamma: “Non doveva finire così”. Giovedì fiaccolata


Si sta mobilitando una città intera per Donato Monopoli, il 25enne aggredito a ottobre 2018 in una discoteca di Foggia a causa di uno spintone involontario e deceduto dopo 7 mesi di agonia presso l’ospedale Casa Sollievo di San Giovanni Rotondo. Oltre 50 attività commerciali hanno chiesto giustizia esponendo un cartello sulla porta di ingresso. Domenica, in occasione della finale playoff tra Audace e Taranto, i tifosi hanno inneggiato cori a sostegno di Donato.

Giovedì vi sarà una fiaccolata organizzata dalla diocesi Cerignola Ascoli Satriano. Nel frattempo il gruppo facebook “Giustizia per Donato” conta già 7000 iscritti. La mamma di Donato, Donata Dicanosa, racconta quanto accaduto: “Era il 6 ottobre – ricorda la madre della vittima, Donata Dicanosa-  la corsa in ospedale, i controlli, l’esito. La decisione di operarti. Nei nostri occhi la paura, il dolore, la disperazione. Ma io ero fiduciosa perché il mio leone non poteva mollare. Ti guardavo e dicevo: la guarigione sarà lunga, ma ce l’hai fatta! Invece no. Da allora 7 mesi a pregare e a sperare in un miracolo. Un miracolo che non è mai avvenuto”.

“Eri tra la terra e il cielo ma eri con noi. Potevamo baciarti e accarezzarti. Hai lottato fino alla fine. Adesso che sei tra gli angeli e i Santi continua a sorridere così come facevi sulla terra…Non ti meritavi questo. L’unica cosa che chiedo è che venga fatta giustizia. Giustizia per mio figlio!”.

Michele Cirulli



0 0 votes
Article Rating
2 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Grazia
2 anni fa

Diciamo che il povero donato non è morto per uno spinone involontario ma è stato picchiato brutalmente….

Giustizia
2 anni fa

Sono certo che giustizia verrà fatta per questo brutale omicidio volontario con sette mesi di agonia. Non ci sono scuse che possano giustificare il comportamento di due bestie che erano ben consapevoli di poter ammazzare un ragazzo svenuto a terra, indifeso ed inerme!

error: Marchiodoc.it ®
2
0
Commenta questo articolox
()
x