VIDEO | E adesso rubano anche le offerte per la Madonna di Ripalta


A Cerignola i ladri non lasciano in pace nemmeno la Patrona. Così don Pio Cialdella, parroco della Cattedrale, prima di concludere la messa della domenica ha raccontato ai fedeli il furto delle offerte destinate alla Madonna di Ripalta. L’effige, che per sei mesi all’anno si trova nel santuario sulla riva dell’Ofanto e per il restante tempo trova posto nel Duomo Tonti, si trova proprio davanti all’altare. Eppure ignoti sono riusciti a trafugare il ricavato delle offerte che centinaia di credenti destinano puntualmente alla Patrona.

Ancora da quantificare il bottino rubato dai ladri, ma Cerignola si è sempre distinta per l’alta generosità dei cattolici: due anni fa, infatti, in fatto di donazioni la Diocesi Cerignola Ascoli Satriano è stata la prima in Puglia. Ancora da chiarire la dinamica del furto: quando è giunto sul posto il parroco ha trovato le cassettine delle offerte completamente aperte e manomesse. L’annuncio in conclusione della Messa della domenica ha suscitato sdegno e rabbia. Ma non è la prima volta che la chiesa finisce al centro di rocamboleschi furti: due anni fa ignoti rubarono la Madonna dal presepe della parrocchia del Convento. I ladri non risparmiano davvero nessuno.  


dal TgBlu del 6/5/2019



0 0 votes
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x