VIDEO | Notte di roghi e di incendi: è emergenza totale

La situazione economica e societaria di Sia va verso la risoluzione, mentre la situazione sanitaria nei comuni di Orta nova e Cerignola, i più grandi del Consorzio Fg4 proprietario della società  dei rifiuti, è assolutamente fuori controllo e assume proporzioni preoccupanti.

Notte di roghi e di incendi nei due comuni ormai subissati da rifiuti, ed è per questo che Amiu e Ase potrebbero affiancare i dipendendi SIA per risolvere quanto prima l’emergenza ambientale che sta mandando su tutte le furie i cittadini, soggetti ad un aumento della TARI dal 20 al 50% e impossibilitati a vedersi riconosciuta la pulizia del centro urbano.

I 300 lavoratori, che a causa del tracollo della società  sono col fiato sospeso, saranno assorbiti dalla Asipu di Corato, mentre gli impianti di Forcone Cafiero saranno gestiti dalla Aseco, società  satellite di Acquedotto Pugliese. Nel frattempo per SIA si aprono due strade: andare verso il concordato preventivo in continuità  per ridurre l’imponente massa debitoria oppure scegliere la via della liquidazione per rifondare un nuovo soggetto che tra 6 mesi, scaduta l’emergenza, potrà  partecipare alla gara pubblica.
Aspetti tecnici a parte, l’urgenza rimane quella di eliminare i maleodoranti rifiuti per strada. Perfino l’ospedale Tatarella di Cerignola è stato letteramente travolto da sacchetti di immondizia. Gli appelli al Prefetto, da parte di cittadini, associazioni ambientaliste, partiti politici ed istituzioni (asl compresa) sono ormai quotidiani.
Se non riesci a vedere il video CLICCA QUI

0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x