Assalto al portavalori al Banco di Napoli: bottino da 190mila euro

Prima i colpi di kalashnikov in aria, a scopo intimidatorio. Poi la violenta rapina ai danni di due guardie giurate dell’istituto Ivri, aggredite e rapinate della somma di 190mila euro. E’ accaduto poco dopo le 8 del mattino a Cerignola, in provincia di Foggia, dove due vigilantes sono stati sorpresi da tre banditi incappucciati e armati di kalashnikov, che hanno sottratto loro alcuni sacchi di denaro destinati alla filiale del Banco di Napoli in corso Roma, nel centro cittadino.

La rapina-assalto è avvenuta nell’atrio dell’istituto di credito, quando lo stesso era ancora chiuso al pubblico: le guardie giurate stavano per scaricare il denaro quando un colpo di arma da fuoco in aria (poi conficcatosi nella vetrata esterna della banca) ha annunciato l’arrivo dei tre banditi che con freddezza e determinazione si sono diretti verso i dipendenti Ivri, uno dei quali è stato colpito alla testa con il calcio dell’arma, l’altro ad una spalla. I malviventi hanno aggredito i due uomini, sottraendo loro le pistole di ordinanza e tutto il denaro da depositare in banca: 190mila euro. I tre poi sono fuggiti a bordo di un furgone, a bordo del quale vi era un quarto complice. Sull’accaduto sono in corso le indagini dei carabinieri che stanno acquisendo i filmati delle telecamere per la videosorveglianza dell’istituto di credito. I vigilantes feriti hanno dovuto fare ricorso alle cure dei medici del pronto soccorso dell’ospedale cittadino. Un episodio simile avvenne, ai danni dello stesso istituto, nel gennaio del 2014: anche in quel caso, un gruppo di banditi incappucciati e armati assaltarono e rapinarono un furgone portavalori della Np Service che avrebbe dovuto trasferire a Foggia il denaro appena prelevato al Banco di Napoli. Anche in quel caso due vigilantes furono aggrediti. (Repubblica.it)

0 0 votes
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x