Case degli immigrati troppo affollate, Colia dice basta

Case troppo affollate, interi nuclei familiari in poco più di 14 metri quadrati. Per questa ragione il sindaco di Stornarella, Massimo Colia, è stato costretto ad emettere un’ordinanza per contrastare il fenomeno del sovraffollamento delle abitazioni nella cittadina dei Reali Siti. L’emergenza si tocca con mano soprattutto in estate, quando i lavoratori stagionali dimorano nella Capitana in posti di fortuna e in condizioni igienico-sanitarie molto critiche.

La settimana scorsa, inoltre, il personale della Asl di Foggia – coadiuvato dagli uomini delle forze dell’ordine- ha effettuato diversi sopralluoghi negli appartamenti più a rischio verificando l’insussistenza delle norma basilari in fatto di igiene. Motivo, quest’ultimo, che ha indotto Colia a ordinare il ripristino dei luoghi considerando che “”l’avvio di eventuali procedure di sgombero può comportare la perdita del requisito della dimora abituale su cui si fonda il concetto di residenza, conseguentemente il requisito dell’iscrizione anagrafica””. I controlli hanno riguardato in larghissima parte le abitazione dei cittadini stranieri. A Stornarella, riferiscono dagli uffici comunali, sono oltre 800 i residenti di origine estera.
Ancor di più nel periodi estivi, quando tra clandestini e stagionali le campagne e le case in città  vengono affollate da numerosi nuclei familiari o da singoli immigrati in cerca di fortuna e di un lavoro nei campi. Colia, attraverso l’ordinanza, spiega che bisogna “”arginare questa situazione, già  grave, di sovraffollamento e quindi di criticità  venutasi a creare a causa dell’elevato numero di immigrati comunitari ed extracomunitari””. Le sanzioni, perciò, interesseranno sia gli inquilini che i proprietari degli immobili, fino a multe da 25 a 500 euro. Il testo di riferimento sarà  dunque il Decreto .Ministeriale 05.07.1975: Per ogni abitante deve essere assicurata una superficie abitabile non inferiore a mq 14, per i primi 4 abitanti, ed a mq 10, per ciascuno dei successivi. Le stanze da letto debbono avere una superficie minima di mq 9, se per una persona, e di mq 14, se per due persone. Ogni alloggio deve essere dotato di una stanza di soggiorno di almeno mq 14.

“”Questa ordinanza si è resa necessaria per arginare un fenomeno ormai diventato insostenibile. Il sovraffollamento delle abitazioni, oltre ad essere potenzialmente causa di scarse condizioni igienico-sanitarie, è indice di degrado sociale. Inoltre la condizione abitativa è elemento essenziale di integrazione di un individuo nella collettività . In questo caso i proprietari di case che sono stati poco attenti a quello che succedeva nelle loro proprietà  forse pensando esclusivamente al beneficio economico, ora dovranno assumersi le loro responsabilità “”, conclude il sindaco di Stornarella, Massimo Colia.

0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x