Proteste dei commercianti per la ZTL: petizioni in Comune

L’introduzione della zona a traffico limitato e dell’area pedonale sta creando caos e polemiche a Cerignola, innanzitutto per le poche informazioni trapelate da Palazzo di Città  a pochi giorni dalla vociferata entrata in vigore, prevista nel mese di febbraio, del periodo sperimentale che potrebbe durare 30 giorni.

Nel frattempo cresce il malcontento in una parte consistente dei commercianti, furiosi nei confronti di una decisione che non ha coinvolto le parti su cui ricadranno le conseguenze. Luigi Gaudiero di Confesercenti è critico per le modalità  adottate: Abbiamo presentato una petizione sottoscritta da circa 75 commercianti in un incontro avvenuto con l’amministrazione comunale. Più che un confronto è stato un monologo. Siamo riusciti ad ottenere una lieve variazione delle fasce orarie della Ztl, dalle 20:00 alle 3:00, ma rimangono molte criticità  legate alla mancata condivisione dello strumento, oltre alla criticità  sulla sicurezza. Questa operazione non soddisfa nessuno.
I commercianti, da parte loro, fanno sapere di trovare più di un impedimento, pur conservando un atteggiamento di apertura verso la ZTL. Rimangono perplessità  sulle operazioni di carico e scarico merci, sulle carreggiate ristrette che non permetterebbero, ad esempio, il passaggio di mezzi di soccorso in Piazza Duomo o la gestione delle emergenze più basilari. Inoltre, per specifiche attività  i paletti installati per delimitare la corsia starebbero rappresentando una freno agli affari. Confcommercio, rappresentata da Vincenzo Specchio, che è anche consigliere comunale di maggioranza, ha preso parte ai tavoli tecnici a Palazzo di Città : In una prima parte, tre mesi fa, i commercianti erano d’accordo con l’amministrazione, qualcosa è cambiato e continueremo a sentire i nostri iscritti per capire quali siano le necessitࠝ.
La nascita dei tratti a traffico limitato e della zona pedonale ha subito diversi stop, anche perchè contestualmente dovrà  esserci un nuovo piano del traffico (già  pronto) col quale si cambierà  la percorrenza di talune arterie stradali (via don Minzoni e via Pavoncelli, per citare i casi più significativi, dovrebbero cambiare direzione di marcia). Sul tema si è mobilitato anche il Partito Democratico con il consigliere Mario Rendine: Appare triste notare che l’unica cosa di cui si è preoccupata l’amministrazione, piuttosto che ascoltare la voce dell’opposizione, dei cittadini infuriati o delle competenti associazioni di categoria, sia stata affrettarsi ad installare quante più telecamere possibile per rilevare le possibili infrazioni. Multe, sempre multe. Il PD domenica mattina incontrerà  i commercianti presso la saletta conferenze del comune di Cerignola. Il sindaco Franco Metta sulla Ztl e area pedonale: Tutto il mondo sa che sono opportune ed utili. Tutte le città , grandi, medie, piccole, ce le hanno. Dappertutto hanno dato un eccellente risultato. Il primo mese qualche disagio, il secondo meno, al terzo tutti felici, salvo quelli che vorrebbero una estensione. è andato così dappertutto. Come sa bene il mio Comandante Delvino, che le ha realizzate, prima che a Cerignola, in altre città . Con risultati eccellenti.

0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x