Margherita abbandona la SIA: “”Costi insostenibili””

E’ stata firmata dal sindaco, Paolo Marrano, l’ordinanza con la quale dalla metà  del mese di luglio e per i successivi sei mesi, si affida alla Barsa di Barletta l’espletamento del servizio di gestione rifiuti e quello dello spazzamento.

 
Contestualmente, con la stessa ordinanza, si conferma che la Sia dovrà  svolgere il servizio di raccolta rifiuti sino a metà  luglio. Il provvedimento si è reso necessario, come ha spiegato il sindaco nel corso dell’ultimo consiglio comunale, a causa dell’eccessivo aumento dei costi per il servizio prospettato da Sia al Comune. La Sia ha deciso di aumentare il costo per la gestione dei rifiuti e dello spazzamento di oltre 500mila euro, cifra che avremmo dovuto aggiungere al milione e 600mila euro già  previsti dal precedente accordo. E’ insostenibile una richiesta del genere “ aggiunge il sindaco “ e accettare la stessa sarebbe stato da scellerati. Non ho alcuna intenzione di aumentare le tasse ai margheritani sottolinea Marrano.

La Barsa di Barletta svolgerà  il servizio di gestione rifiuti alle stesse condizioni economiche attualmente in essere. Il sindaco rassicura anche i lavoratori del servizio di raccolta rifiuti, la cui posizione non verrà  intaccata dal passaggio da Sia a Barsa: In questi 6 mesi, ma anche successivamente, alle maestranze sarà  garantito il posto di lavoro. Nessuno crei allarmismo senza motivo tra i lavoratori conclude il sindaco.

0 0 votes
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x