Don Pasquale Cotugno (Libera): “”Clima cittadino inquinato””

Il presidio cittadino di Libera “ associazioni, nomi e numeri contro le mafie condanna duramente l’atto intimidatorio che ha visto, nella mattinata del 23 novembre, un pacco postale contenente un proiettile indirizzato al sindaco della città  Francesco Metta.

 
“”Piena solidarietà , dunque, a chi rappresenta il vertice più alto delle Istituzioni cittadine che, nello svolgere il loro mandato, devono operare con serenità , indipendenza e imparzialità , senza subire, in alcun modo, pressioni, intimidazioni e turbative come quella messa in atto stamani””, si legge nella nota.
“”Confidiamo nelle Forze dell’Ordine e nel loro operato affinchè i responsabili dell’ignobile gesto vengano assicurati alla Giustizia, e i moventi dell’accaduto definitivamente chiariti. Purtroppo è innegabile che il clima cittadino, la dialettica politica e il linguaggio con cui essa si esprime siano sempre più deteriorati, inquinati ed ostaggio di logiche e comportamenti che nulla hanno a che vedere con il vivere civile””, sottolinea il referente locale don Pasquale Cotugno.
“”Il presidio, da anni costantemente impegnato sui temi della legalità , della memoria e del senso civico, si augura che l’episodio rappresenti davvero un momento di riflessione, e quindi di svolta, per recuperare un autentico senso di comunità  ed una dimensione di normalitࠝ della nostra città “”, conclude.
 

 

 

0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x