#sifaperridere | Cronache da Hanoi – parte I

Qui ad Hanoi tutto bene. E’ iniziata l’opera di deforestazione per snidare quei bavosi, rancorosi, invidiosi Vietcong col fegato ingrossato. Che vi scoppi (e non vi scoppiasse, ndr) il fegato, belli.

 

Abbiamo cominciato da un fastidioso e mesto ulivo che impediva il sollazzo offerto da un giocoso albero della cuccagna, che diverrà  il simbolo morale, ancor prima che materiale, del periodo storico “ politico che la gloriosa Hanoi sta vivendo. Del tristo ulivo è bene che non si sappia più nulla. Se qualcuno volesse conoscere la sorte toccata all’ulivo, sappia che non ci deve cacare il caz¦ ehm¦ che è d’uopo non domandare.

Noi del Luminoso Governo del Popolo stiamo lavorando per questa terra. Certo, è una Terra Nera, ma non è colpa nostra. Magari è anche un po’ puzzolente, però che ci possiamo fare? E comunque, non parliamone più. Ammesso che ne abbiamo mai parlato proprio.

A proposito, ci impediscono di lavorare: pare, infatti, che per amministrare la raccolta dell’immondizia sia necessaria una non ben precisata parità  di genere. Mo’ stiamo a guardare ˜ste fesserie! Ah, le donne!

E pensare, quando ci lasciano fare, i risultati li raggiungiamo pure! Stiamo derattizzando Hanoi, tanto per dirne una. Ci siamo affidati a professionisti mica da ridere, che nella Capitale sono riusciti a ottenere un appalto sui canili in maniera cristallina. Anche se le solite Toghe “ Vietcong dubitano.

«L’unica azienda che può lasciare invariati i costi della gestione dei rifiuti per i cittadini si chiama Casalesi», ha urlato il Barbuto Oppositore. E’ questo il guaio dei Vietcong: non comprendono il significato di libera iniziativa. Il mercato è libero! A piede libero, per la precisione. E’ ora che lo capiscano.

E libera deve essere anche l’iniziativa del Luminoso Governo del Popolo! Il Luminoso Governo del Popolo vuole dare seimila euro mensili a una persona che non si sa bene cosa faccia e che non deve neppure timbrare l’ingresso e l’uscita lavorative? E perchè non dovrebbe? Ognuno vorrebbe essere il prescelto, ma soltanto uno può essere Amato abbastanza dal nostro Sommo Leader per ricoprire un tale ruolo. Anche se non si sa quale sia, questo ruolo.

Qui ad Hanoi tutto bene. Che vi piaccia o no.
Giovanni Soldano
 

0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x