L’accordo Vitullo-Giannatempo: il centrodestra unito per le amministrative?

Dopo l’abbandono di Giuliana Colucci, che era contrapposta a Paolo Vitullo, il centrodestra di stampo giannatempiano si è a lungo interrogato su quale strategia adottare: incassato anche il no di Salvatore Tatarella, gli attuali amministratori hanno deciso di sostenere l’attuale capogruppo di Forza Italia.

 

Per Vitullo arriva anche il sì del Nuovo Centrodestra. I giannatempiani, stando alle ultime indiscrezioni, comporranno una lista di appoggio all’ingegnere ed in questo modo peseranno la loro portata elettorale. In questa partita, stando anche ai tumulti regionali, si inserisce Antonio Giannatempo che ha scelto di dire basta alla sua esperienza da amministratore per dedicarsi alla conquista di via Capruzzi a Bari. Chiusa la pratica Schittulli, che ha deciso di imbaracare Fabrizio Tatarella, al ginecologo non resta che battere l’unica strada possibile: quella di Raffaele Fitto. In Capitanata Giannatempo è uno degli uomini più fidati dell’ex ministro ed i rapporti- telefonici e non- sono all’ordine del giorno.

Dunque, a parte qualche defezione, il centrodestra di presenterà  in modo unitario all’election day. E quella guerra interna tra vitulliani e giannatempiani potrebbe tradursi in una caccia disperata all’ultimo voto. Di certo la formazione dell’attuale maggioranza parte in svantaggio e registra delle virate a sinistra da pezzi importanti che hanno sostenuto Giannatempo nel 2010. Ma i cavalli di razza di FI e NCD si dicono decisi ad affrontare il voto: l’obiettivo è il ballottaggio, poi diventerà  tutto imprevedibile.
 

0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x