Regionali, con Schittulli c’è Tatarella (e non Giannatempo)

Tra i ricostruttori di Fitto, gli alfaniani dissolti e Schittulli alla finestra iniziano a delinearsi le prime certezze, nello schieramento di centrodestra, per le prossime elezioni regionali. Innanzitutto la novità  è rappresentata da Ncd, che non parteciperà  alla competizione elettorale con una propria lista ma non farà  mancare l’appoggio all’oncologo Francesco Schittulli perchè i nomi pesanti andranno ad ingrossare il movimento del candidato presidente.

 
Così, alla presenza dei vertici regionali, ieri mattina si è siglato l’accordo che va verso la semplificazione del complicato quadro all’interno delle compagini che sfideranno Michele Emiliano e, quindi, Adriana Poli Bortone.

A rappresentare la provincia di Foggia, nelle liste Schittulli, saranno: Fabrizio Tatarella, ex coordinatore provinciale di Fli; Gianni Di Lauro, già  assessore provinciale; Renato Gentile, già  consigliere comunale e assessore alle attività  produttive di Lucera; Carmine D’Anelli, ex sindaco di Rodi. A rinforzare le liste, confluiti da Ncd, ci sono il consigliere regionale uscente Giannicola De Leonardis; il manfredoniano Lello Castriotta; il presidente del San Severo calvio (Serie D), Paolo dell’Erba; a sigillo dell’Area Popolare Ncd c’è Costantino Dell’Osso. Su questi nominativi manca solo l’ufficialità , ma ormai sembra essere una partita chiusa.

Fuori dai giochi, almeno fino a questo momento, il sindaco di Cerignola Antonio Giannatempo, fino ad oggi dato per certo come candidato nelle liste del Movimento Schittulli, per il quale, tra l’altro, pare avesse già  firmato oltre un mese e mezzo fa. E se il suo futuro non sarà  tra i Ricostruttori di Raffaele Fitto, dove tra l’altro pare difficile poter spuntare un seggio foggiano,  potrebbe essere la fine di un’era.
 

 

0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x