mercoledì, Giugno 19, 2024
Cultura

La Settimana in Supposte – 205 – satira

Ecco a voi le supposte di questa settimana. Una rubrica snervante sotto ogni punto di vista.

Lunedì 13 aprile. Il ministro dell’Economia, Padoan: «La precarietà  sta diminuendo». Ora siamo giunti alla disperazione vera e propria.

La vedova dell’ex socio di Giardiello, autore della strage nel tribunale di Milano, non vuole autorità  al funerale di Stato di suo marito. Mattarella: «Meno male! Mi sarebbe dispiaciuto, non esserci».

 

Cerignola. Senzatetto viene pestato da un gruppo di adolescenti. Se chiudi la villa comunale per derattizzazione, è inevitabile che i topi di fogna poi vadano in giro a far danni.

Martedì 14 aprile. Post shock di un poliziotto su Facebook: «Nella Diaz rientrerei mille volte», ma precisa di non aver partecipato alle violenze. Deve aver provato un grosso rammarico.

Crolla pilone di un viadotto siciliano che sarà  interamente abbattuto e ricostruito. E’ così che si creano nuovi posti di lavoro.

Mercoledì 15 aprile. Contestatrice aggredisce Mario Draghi lanciandogli coriandoli: Titoli di Stato italiani.

La casa di Cavour sta cadendo a pezzi. Come tutti i posti in cui si impara qualcosa.

Ultim’ora. Angelo Pintus fa una battuta divertente e perde il lavoro a Colorado.

Giovedì 16 aprile. Si va verso l’approvazione del reato di tortura in Parlamento. Proprio come 14 anni fa.

Operaio albanese muore in un cantiere collegato all’Expo. Ora iniziano a rubarci anche le morti sul lavoro.

Joseph Ratzinger compie 88 anni. A differenza del papato, non se la sente ancora, di mollare.

Il sindaco Giannatempo verso le dimissioni: «Ho dato tanto, a questa città ». Per esempio: un grande senso di sicurezza ai cittadini e ai commercianti, una stazione funzionante, un credito di 8 milioni di euro verso la Gema mai riscosso e una gigantesca figura di merda davanti alla Commissione Antimafia.

Venerdì 17 aprile. La Whirpool “ Indesit verso il licenziamento di 1340 dipendenti. Il governo esprime «forte contrarietà »: non solo le aziende stanno trovando scusa per non assumere, ma ora hanno pure trovato scusa per licenziare.

Trattativa Stato “ mafia, il pentito Carmelo D’Amico farà  nomi importanti ma vuole protezione. Capitano della Squadra Blu di Amici va bene?

Renzi negli USA: «Per troppo tempo, l’Italia è stata come la Bella Addormentata». #Ceraunavoltabuona

Sabato 18 aprile. Rissa per motivi religiosi su un gommone, migranti musulmani gettano migranti cristiani in mare. Era solo una full immersion nella vera fede.

Il pentito di mafia Carmelo D’Amico. «Alfano eletto con i voti della mafia». La crisi ha colpito anche Cosa Nostra, a quanto pare.

Cerignola. Viene assegnato ai servizi sociali, ma frequenta pregiudicati. Eh no, un altro candidato sindaco no¦
Giovanni Soldano
 
 

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Commenta questo articolox