sabato, Luglio 13, 2024
Sanità

Open day vaccinale al Tatarella per donne in gravidanza e neomamme

Open day vaccinale al Tatarella per donne in gravidanza e neomamme

Presso l’hub vaccinale dell’Ospedale “Tatarella” si è svolto l’open day che ha consentito a quante attendono un bambino e a quante sono in fase di allattamento di accedere liberamente alla struttura per vaccinarsi. La vaccinazione è stata curata dagli operatori del Servizio di Igiene Pubblica e dall’equipe della Struttura Complessa di Ostetricia e Ginecologia del Presidio Ospedaliero del dottor D’Afiero. L’open day è stato indirizzato a tutte le donne in gravidanza ed alle neomamme in qualsiasi fase del ciclo vaccinale (prima dose, richiamo o negativizzate da almeno 12 settimane).

«Si è trattata di un’occasione utile per ricordare a quante non si fossero ancora vaccinate che, volendo, si è potuto approfittare di questo momento. Andava sensibilizzata quella parte che ancora non si era presentata e far comprendere che si tratta di una vaccinazione importante. La vaccinazione è la miglior arma per tutelare sia la mamma sia il piccolo ed è fortemente consigliata a partire già al secondo mese di gravidanza. Inoltre, in fase di allattamento, gli anticorpi passano attraverso il latte materno al bambino», spiega la dottoressa Viviana Balena, responsabile del Dipartimento di Prevenzione di Cerignola e dell’open day.

Per vincere le iniziali titubanze delle mamme che si approcciavano al vaccino anticovid, fondamentale è stata l’opera di “counseling” (svolta in primis dai ginecologi) che ha riguardato anche altri tipi di vaccinazione: «Questo open day ha rappresentato anche una valida occasione per “sponsorizzare” altre vaccinazioni raccomandate in gravidanza come l’antiinfluenzale e soprattutto l’antipertosse. Quest’ultima protegge da una patologia che, se presa in ritardo, necessita il ricovero in terapia intensiva. La gravidanza è un momento particolare nella vita di una donna perché ci si sente responsabile della salute del nascituro. È quindi ovvio che quando si parla di vaccinazioni in generale, occorra fare quel lavoro di “counseling” di cui prima. Solo così si possono vincere i dubbi che possono assalire una mamma», conclude la dirigente.

Giovanni Soldano


1 Comment
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
iacc
2 anni fa

Vergognatevi venduti porci maiali criminali. Andate a fare in culo voi e il vaccino. Siamo a marzo, andiamo incontro alla bella stagione e voi continuate con queste porcate. Delinquenti vigliacchi luridi. Donne in gravidanza dovrebbero vaccinarsi per cosa? A rischio di compromettere la salute del piccolo e della mamma….vergogna criminali.

1
0
Commenta questo articolox