Di Vittorio, Zingarelli e Pavoncelli nelle “Stanze della Lettura”: ecco dove trovarle

Di Vittorio, Zingarelli e Pavoncelli nelle "Stanze della Lettura": ecco dove trovarle


Cerignola città che legge grazie a “Le stanze della lettura”, il progetto finanziato dal Cepell a seguito del bando “Città che legge 2018/2019” presentato dal Comune di Cerignola in partenariato con le associazioni locali. Dopo le attività di animazione e allestimento a cura delle associazioni, le stanze si apriranno alla città per essere visitate e raccontante.

Sarà un viaggio lungo la storia della città, in ogni stanza allestita, sarà possibile ascoltare, guardare e toccare le nostre radici. Le “Stanze della lettura” saranno aperte venerdì 11 Marzo dalle ore 18.00 e sarà possibile visitarle fino a sabato 12 Marzo alle ore 20.00.

In totale saranno 11 le stanze della lettura: “Fiabe e racconti della storia”, a cura dell’associazione A.GE presso Palazzo Fornari; “La battaglia di Cerignola”, a cura di Orsa Onlus presso via Pavoncelli 43; “Le Fosse Granarie”, a cura della Pro Loco presso Centro Sociale Palladino; “Andrea Cicchetto” a cura di OltreBabele presso Palazzo Fornari; “Nicola Zingarelli”, a cura di Verderamina presso via Pavoncelli 43; “Il conte Giuseppe Pavoncelli, a cura di Verderamina presso via Pavoncelli 43; “Giuseppe Di Vittorio”, a cura di Casa Di Vittorio presso la Biblioteca Comunale; “I Cavalieri di Torre Alemanna”, a cura di Resurb presso Palazzo Fornari; “Michele Cianci e la battaglia contro la mafia”, a cura di Altereco presso Palazzo Fornari; “La strada e i suoi pericoli”, a cura di Centro Diverse Abilità presso Palazzo Fornari; “Vita da Pazienti”, a cura di Cittadinanzattiva presso Biblioteca Comunale”.

“Con orgoglio diamo vita ad un’iniziativa che si muove su due binari: da una parte la promozione del libro come strumento di apprendimento e di motore culturale e dall’altra la valorizzazione della nostra terra e delle sue radici più profonde con dei focus sui personaggi maggiormente rappresentativi della nostra storia, non solo locale”, spiega l’assessore alla cultura Rossella Bruno.

“La sinergia messa in campo con le associazioni – aggiunge il sindaco di Cerignola, Francesco Bonito- è un percorso che intendiamo rendere prassi per ogni aspetto della cultura e dell’azione amministrativa. Il contatto con gli animatori culturali è costante: dal calendario delle attività natalizie alla stanza della lettura, fino alla creazione di un grande cartellone estivo per centrare l’obiettivo di coniugare qualità e trasparenza”.


0 0 votes
Article Rating

1 Comment
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
iacc
6 mesi fa

assessore alla cultura…….un applauso

1
0
Commenta questo articolox