Per la ASL a Cerignola “non ce n’è Covid”

Per la ASL a Cerignola "non ce n'è Covid"

Ancora assembramenti nei centri vaccinali: non solo quello di Viale Di Vittorio, ma anche il Tatarella è stato teatro, questa mattina, di una concentrazione “fuori norma” di persone. Un’organizzazione disastrosa da parte della ASL di Foggia che conferma ciò che avevamo già preannuciato ieri in totale solitudine, senza che gli uffici preposti, le politica, le associazioni se ne accorgessero: lasciare un solo centro vaccinale in una città di 60 mila abitanti è folle. Infatti Cerignola è l’unico tra i grandi centri della provincia ad avere una sola sezione: a Foggia tre, a Manfredonia e San Severo due, per esempio.

0 0 votes
Article Rating
5 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Claudio
3 mesi fa

Cerignola è unica anche nella follia.

Claudio
3 mesi fa

Scusate ma vorrei sapere , il vecchio ospedale nel centro a che serve?
Per cosa viene utilizzato ?

Rubastipendio
3 mesi fa
Reply to  Claudio

Come rifugio di stipendiati scansafatiche e questo è un fatto!!!!
E sono stati tutti vaccinati!!

Claudio
3 mesi fa
Reply to  Rubastipendio

Grazie , mi hai tolto ogni dubbio.

Claudio
3 mesi fa
Reply to  Rubastipendio

Grazie , mi hai tolto ogni dubbio.

error: Marchiodoc.it ®
5
0
Commenta questo articolox
()
x