Cerignola, sorpresi a giocare a carte e a bere birra: multati in 12


Cerignola, sorpresi a giocare a carte e a bere birra: multati in 12

Multa per 12 persone a Cerignola perchè erano intenti a sorseggiare birra e a giocare a carte, quando la polizia è arrivata sul posto poiché non stavano rispettando quanto contenuto nel decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri. L’atto infatti vieta assembramenti per limitare la diffusione del Coronavirus. È successo a Cerignola, in zona Sant’Antonio, due giorni fa. Gli agenti della polizia di stato sono giunti in un circolo ricreativo e al suo interno hanno scoperto 12 persone senza mascherine o guanti mentre trascorrevano del tempo in compagnia con tanto di bevande e partita a carte.



Sono quindi fioccate le multe da 400 euro euro per ciascuna persona identificata sul posto, una volta accertata la mancanza di ogni requisito ed ogni autocertificazione valida. Il decreto, infatti, vieta ogni uscita che non sia necessaria o per comprovate esigenze lavorative. Difficile, all’interno del circolo ricreativo, con tanto di alcolici a mezzogiorno, poter dimostrare il carattere “urgente” di quel ritrovo estemporaneo.

A tutti i presenti è stata comminata una multa. Partita a carte andata storta e birra molto amara, a Cerignola, per i 12 che hanno dovuto subìre la multa.



0 0 votes
Article Rating
6 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Andrea
1 anno fa

Che piacere immenso ho provato nel leggere questa notizia.
Una sola nota dolente..400€ di sanzione prevista dal DPCM sono troppi pochi.
Io avrei previsto cifra tonda..1000€.

caustico
1 anno fa
Reply to  Andrea

La vera nota dolente è che nessuno di questi dementi pagherà alcunché…

Andrea
1 anno fa
Reply to  caustico

Immagino…Paradossalmente gente che invece di lavorare passa il tempo a bere birra e giocare a carte presumibilmente non ha un euro ufficialmente visibile..
Quindi, concordo, non pagherà nulla.
Ed anche ai tempi del Covid i potenti sono coloro che non hanno niente, non hanno investito e non perderanno niente, di sussidi vivevano è così continueranno a vivere.
Perché… se si ha famiglia e non si sta lavorando, credo che si abbia poca voglia di ubriacarsi( comprando birre) e giocare…a carte.
A Cerignola si chiamano R’BBUSCIOT!!!!

Chiara
1 anno fa
Reply to  Andrea

Vero quello che hai scritto, ma spero proprio che la birra sia andata di traverso a tutti i 12 componenti. Non è giusto che vi sia gente che si sta attenendo alle regole di restare a casa, io oltre a far pagare la multa li avrei massacrati di botte. Scusate ma quando ce vó , ce vó

Andrea
1 anno fa
Reply to  Chiara

Non l’ho voluto dire per non essere “linciato” dagli altri commentatori.
Concordo con te.
Mi fa star male sapere che noi ed i nostri figli condividiamo l’esistenza con tantissima di questa gente che non esito a definire parassiti, sanguisughe senza scrupoli.
Un bel paliatone da fargli uscire il sangue dalle orecchie e diffondere la notizia nel paese.
Siamo in democrazia e purtroppo questo nn si può fare.
La democrazia e l’autodeterminazione e’ un regalo che non tutti meritano.
Questo è e sempre sarà il vero male dei sistemi democratici.

Acchill
1 anno fa

Finalmente…il conte Acchill e la sua combriccola! Anche se non pagheranno nulla perché vivono di espedienti

error: Marchiodoc.it ®
6
0
Commenta questo articolox
()
x