FOTO | Famiglia dorme in auto dopo l’incendio: “Chiediamo aiuto”



“Ormai dormiamo in auto, non possiamo entrare in casa e soprattutto non sappiamo quando ci daranno il via libera. Ogni giorno ci danno informazioni diverse, chi parla di qualche giorno, chi parla di settimane, nel frattempo noi non sappiamo dove andare”.

Dopo l’incendio al Palazzo Lelli di Cerignola, quando è andato a fuoco un negozio di biciclette, è stata firmata ordinanza di sgombero dell’immobile, che nei fatti ha privato circa 20 famiglie, almeno temporaneamente, delle loro abitazioni. Proseguono, infatti, i sopralluoghi per valutare l’impatto del rogo sulla stabilità della struttura, ma nel frattempo le famiglie rimangono fuori casa.



Così la famiglia di Luigi è da due notti in auto: “Abbiamo scelto via Mameli perché è una strada isolata, non c’è molto traffico. Ho tre figli, di 5,11 e 14 anni, uno con gravi problemi di salute e abbiamo attrezzato la macchina per affrontare le notti fuori casa”. Nel portabagagli c’è lo stretto necessario per la sopravvivenza: coperte, borsa frigo, medicine, maglie e libri per la scuola. In cinque restano nelle ore notturne in auto, da due notti: “Non siamo gli unici: un nostro vicino di casa ormai dorme in un camion. Altri più fortunati sono andati in un B&B, altri da familiari. Ma adesso i disagi iniziano a pesare per tutti, perché non sappiamo con precisione quanto tempo dobbiamo rimanere fuori”, dice Luigi.

Si muove contestualmente la macchina della solidarietà. La lavanderia BluWash, in via Canosa, effettua lavaggi gratis per i residenti di viale Usa: “Considerando lo stato di grave disagio in cui si trovano in questi giorni le famiglie del Palazzo Lelli, vogliamo contribuire nel nostro piccolo ad aiutare le persone in difficoltà a causa di questa inaspettata disgrazia”.



“Mettiamo a disposizione gratuitamente la nostra lavanderia per lavaggio e asciugatura dei capi danneggiati dal fumo dell’incendio ed eventualmente anche di altra roba visto che le famiglie non possono entrare nelle abitazioni”, dicono i titolari di Bluwash.

Anche il Gruppo Nenn- insieme alla Polizia di Stato-  corre in soccorso delle famiglie ora senza casa: “Il nostro gruppo ha deciso di intervenire così come ha fatto in passato con altre calamita’ come il terremoto in Marche e Abruzzo e Albania .In collaborazione con il Vice Questore Dott.ssa Loreta Colasuonno e il gruppo di Nenn con i referenti Sig.ra Rosaria Giancola, Maria Santomartino ed Enza Lopopolo si organizza una raccolta fondi da donare alle famiglie che necessitano di un aiuto urgente in denaro. Qualunque Gruppo o Associazione che voglia aderire assieme a noi per questa gara di solidarietà può contattare le responsabili di gruppo citate”, si legge sui social. Le prime donazioni iniziano ad arrivare.

Michele Cirulli





0 0 vote
Article Rating
1 Comment
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
caustico
9 mesi fa

Ho due posti letto liberi a casa…se ci stringiamo posso ospitare almeno i tre ragazzi, contattatemi tramite questa testata…

error: Marchiodoc.it ®
1
0
Commenta questo articolox
()
x