Canale Lagrimaro, 2 milioni di euro per il depuratore


Canale Lagrimaro

Due milioni di euro per il canale Lagrimaro. È questo quanto chiederanno i commissari prefettizi alla Cassa Depositi e Prestiti per tamponare e tentare di risolvere l’emergenza del canale Lagrimaro, il torrente ubicato in zona industriale che sarà quindi oggetto di intervento con la costruzione di un depuratore.

“Le acque dei piazzali delle industrie possono confluire nella rete fognaria dopo essere stati depurati. Potrebbe esserci qualcuno che non segue questa prassi considerando che si trovano tracce che possono far pensare che vi siano scarichi abusivi. Adesso, vorremmo fare questo impianto di depurazione che elimini i problemi tra le aziende e il canale Lagrimaro”, ha spiegato il commissario prefettizio Umberto Postiglione.



Per ottenere il finanziamento si farà riferimento alla cassa depositi e prestiti: “Approfittiamo di questa soluzione per risolvere un problema che esiste da parecchio tempo ed ha attirato l’attenzione della magistratura: non possiamo rimanere fermi rispetto ad una situazione di questo tipo. Si tratta di un fatto ambientale importante, serve a far capire a tutti che dobbiamo preservare l’ambiente”, ha osservato Postiglione. Sul tema era intervenuto il ministro all’ambiente Sergio Costa, i network nazionali e le associazioni ambientaliste che monitorano la zona.

Il canale è stato posto sotto sequestro dai carabinieri nel NOE lo scorso luglio.



0 0 vote
Article Rating
1 Comment
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
michele pinnelli
11 mesi fa

Giusta osservazione dei commissari. L’ambiente va salvaguardato prima di tutto.

error: Marchiodoc.it ®
1
0
Commenta questo articolox
()
x