Quale futuro per il Centro Polifunzionale di Stornara? Calamita: A maggio un progetto valido

Dopo circa 6 mesi di lavori, arriva il taglio del nastro del nuovo Centro Polifunzionale di Stornara, situato in Via Francesco Di Corato, alle spalle della scuola Elementare del piccolo centro dei Cinque Reali Siti.

 
La struttura risale ai primi anni 60 e, prima di essere abbandonata al degrado, per parecchi anni, è stata utilizzata come palestra.
Oggi, grazie ai finanziamenti ottenuti dal GAL Piana del Tavoliere, nell’ambito dei Fondi Europei di Sviluppo Regionale (FESR 2007-2013), l’immobile di 400 m² ha ritrovato il suo antico splendore e la sua piena fruibilità . Le precedenti amministrazioni “ spiega Rocco Calamita, sindaco di Stornara “ avevano dichiarato inagibile la struttura, senza mai verificarne seriamente l’idoneità  statica. Negli scorsi mesi, ci siamo interessati alla vicenda, conducendo i primi test e cercando di partecipare a dei progetti per reperire i fondi necessari.
La riqualificazione dell’edificio e le attrezzature presenti all’interno sono costate in totale circa ‚¬ 180.000, con l’80% del totale, coperto dai fondi reperiti dal Gruppo d’Azione Locale (circa ‚¬126.000) e il restante 20% integrato dalle voci di bilancio comunale. Con la conclusione dei lavori, la struttura oggi presenta un ampio spazio adibito ad attività  ricreative e ginniche. I lavori, svolti dalla ditta Delicio Pietro, hanno previsto l’utilizzo dei materiali più all’avanguardia per progetti di questo tipo, con un pavimento di resina autolivellante di ultima generazione, perfetto per la ginnastica a corpo libero. All’interno del centro, oltre alla possibilità  di divertirsi con i tavoli da ping pong, il calciobalilla, le cyclette, gli ergometri e i tapis roulant, sarà  possibile organizzare anche dei convegni e delle pubbliche assemblee, grazie all’installazione di più di 50 posti a sedere, un videoproiettore, delle televisioni e un impianto stereo. Attualmente, però, da quanto si apprende, non sarebbe stato ancora individuato un progetto valido per la gestione, che per i primi mesi sarà  affidata completamente al Comune.
In questi giorni “ continua Calamita “ abbiamo incaricato una dipendente comunale per amministrare la struttura, destinando degli ulteriori fondi anche per l’installazione di un impianto di videosorveglianza, per evitare possibili atti vandalici o furti e per punire chi eventualmente causerà  dei danni alle attrezzature. La sfida per il futuro è sicuramente quella di costruire un progetto partecipato per la gestione del centro, coinvolgendo le associazioni di Stornara che veramente hanno intenzione di offrire un servizio alla collettivitࠝ.
Nonostante l’Amministrazione Comunale non abbia ancora individuato un ente per la gestione, oltre ad un target ben circoscritto per la fruizione della struttura, l’inaugurazione sarà  un bel momento pubblico di festa, al quale prenderanno parte anche l’eurodeputata Elena Gentile, i sindaci dei Comuni dei Cinque Reali Siti e il presidente del Gal Piana del Tavoliere, Valerio Caira. Entro il mese di maggio “ promette Calamita “ avremo il piano definitivo per l’impiego e la gestione del nuovo Centro Polifunzionale. Colgo l’occasione per invitare le varie associazioni della zona a presentare delle proposte valide poichè, sicuramente, nelle prossime settimane, la Giunta comincerà  ad pensare alla destinazione dell’immobile. Non possiamo permetterci che questa struttura all’avanguardia finisca nel dimenticatoio.
Francesco Gasbarro
 

0 0 votes
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x