Audace Cerignola: come funzionano i ripescaggi di LegaPro?

Dopo 82 anni il Cerignola riconquista sul campo la Serie C.
L’ultima volta che i gialloblu avevano partecipato al campionato professionistico era stato nella stagione 1936-1937: una vita fa.


ll futuro prossimo della società e dell’intera città sarà appesa alle carte bollate: l’Audace, infatti, dovrà per forza attendere il ripescaggio ufficiale da parte della Federazione.

Ma come funzionano i ripescaggi per la Lega Pro? – Il concetto di base è tanto semplice quanto complicato da attuare: oltre ai meriti sportivi acquisiti sul campo, tutte le società partecipanti al campionato di Serie C devono poter garantire il suo corretto svolgimento, dalla prima all’ultima giornata. La priorità per la Lega è quindi evitare fallimenti in corso d’opera e lo stravolgimento della classifica finale, con conseguente cascata di ricorsi. Scenario che non solo ha paralizzato l’attuale Lega Pro (con 5 squadre accusate di aver presentato false fidejussioni) ma che quest’anno ha addirittura toccato la serie B con il caso Palermo e l’affaire Foggia.

Il concetto viene applicato tramite una serie di criteri ben precisi che attribuiscono un punteggio a tutte le società coinvolte e il requisito necessario sarà avere i conti in regola con i propri tesserati.


Le squadre interessate dai ripescaggi saranno suddivise in 4 griglie:

Pool1 Pool2 Pool3 Pool4
Retrocesse dalla Lega Pro Seconde squadre Serie A under23 Vincenti PlayOff Dilettanti (9 squadre) Perdenti PlayOff Dilettanti (9 squadre)

Fanno parte del Pool1 tutte le squadre retrocesse dalla Lega Pro che potranno fare ricorso entro il 24 giugno in caso di penalizzazione o fallimento di altre società;
Nel Pool2, sono presenti le seconde squadre della Serie A il cui organico è formato interamente da under23: lo scorso anno solo la Juventus2 ha partecipato al campionato;
Pool3 e Pool4 sono quelli che interessano più da vicino il Cerignola (Audace ovviamente inserito nel pool3).
Ad oggi, la priorità con cui la Lega andrà ripescare le squadre in corsa è tutta da definirsi: lo scorso anno i primi 2 pool ebbero la priorità sugli ultimi 2.

L’Audace è in una posizione di grande vantaggio:

Matelica 2.60
Audace Cerignola 2.20
Lanusei 2.18
Modena 2.14
…………
………
……

In ogni caso, l’iscrizione al campionato di LegaPro comporterà un enorme esborso economico per le società provenienti dai dilettanti: per la sola iscrizione al torneo, dovranno essere garantiti i pagamenti di 300mila euro come contributo straordinario da versare a fondo perduto alla Lega; 300mila euro a garanzia degli emolumenti dovuti ai tesserati; 350mila euro di iscrizione al campionato di serie C; 105mila euro come tassa di iscrizione per chi proviene da una Lega differente. Un investimento complessivo che supera il milione di euro.

Seguici e condividi i nostri contenuti
Facebook
Facebook
Twitter
YouTube

Commenta questo articolo