Giannatempo (FDI): “Sarà opposizione costruttiva per il bene di Cerignola”

Giannatempo: "Sarà opposizione costruttiva per il bene di Cerignola"


Ago della bilancia con il suo bagaglio di 4851 voti, Antonio Giannatempo di Fratelli d’Italia, tra il primo e secondo turno, ha sempre detto di “votare per la città”. Una libera scelta che l’elettorato di centrodestra, in larga parte, ha dirottato su Francesco Bonito e non su Franco Metta. Il ballottaggio, sin dalle prime battute, non ha avuto storia, con l’ex magistrato che ha recuperato e superato l’ex primo cittadino con uno stacco di 1700 preferenze. Un po’ a sorpresa, in realtà.

“Veramente non è mai prevedibile cosa succede nelle urne, in questa campagna elettorale io per primo non ho saputo leggere l’umore della gente. La sinistra ha capito la lezione dell’altra volta, quando aveva una vittoria a portata di mano se l’è fatta sfuggire, ma la verità è che la gente ha votato per il bene della nostra comunità. Io penso di essere stato coerente, dal momento in cui sono uomo di destra non me la sono sentita di fare un nome ma ho lavorato solo e soltanto per il bene della città e il voto non poteva essere che quello”, commenta Antonio Giannatempo.


Da una parte Bonito, quindi, e dall’altra Metta, pronto a prendersi l’intera destra, in caso di vittoria, come già sibillinamente comunicato tra il primo e secondo turno, quando, con un appello ai responsabili provinciali e regionali dei partiti di centrodestra, aveva iniziato a chiedere la “testa” degli artefici del mancato appoggio alle sue liste.

“Io Metta non l’ho mai visto nel centrodestra, tutti quelli che erano con lui si erano allontanati dal centrodestra. Il nostro risultato paga anche i risvolti di ciò che succede a livello nazionale, e dobbiamo fare in modo di ripartire con idee vere e non soltanto con lotte per la primogenitura tra Salvini e Meloni. A livello locale anche questo è pesato. Numeri alla mano, chi è un moderato ha votato altro e non noi. Non si spiega diversamente il disgiunto”, spiega Giannatempo.

Quindi una nuova vita per il centrodestra cerignolano, che deve ricostruire partendo dal bagaglio di quasi 5000 preferenze: “Siamo al punto zero, serve coraggio e forza nelle idee e nelle azioni. Va rivisto tutto, dal modo di fare politica e di amministrazione alle proposte per la nostra comunità. Io e Nicola Netti avremo un ruolo importante di opposizione costruttiva per il bene della città. Siamo  coerentemente uomini di centrodestra ma non significa che tanti nostri progetti non debbano essere estranei alla amministrazione. Appoggeremo le nostre proposte per quanto riguarda legalità, rifiuti, sociale, sulle quali siamo in sintonia con Bonito”, aggiunge Giannatempo.


“La prima cosa da abbandonare del mettismo è questa stagione fondata su odio, attriti, sulla voglia di litigare, credo sia tornato il momento del confronto, non so cos’altro può restare di Metta. Di colpi di coda ne può fare quanti ne vuole, anzi, più che di coda, di testa. Ogni giorno se ne inventerà uno, ma chi lavora con coerenza e coscienza non deve temere più niente”, conclude Giannatempo.

Dello stesso avviso il consigliere comunale Nicola Netti: “Chi come me rappresenterà Fratelli d’Italia in consiglio comunale, sarà opposizione responsabile ma senza sconti. Fratelli d’Italia nasce come partito in netta contrapposizione alle sinistre e così sarà a livello locale. Punto! Ovviamente auguro buon lavoro al nuovo Sindaco di Cerignola Francesco Bonito”.

Michele Cirulli




0 0 votes
Article Rating
13 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Tifoso
1 mese fa

Se sarebbe arrivato Giannatempo al ballottaggio al posto di Bonito, l’ elettorato di sinistra non avrebbe esitato un secondo a votare Giannatempo. Un signore dai modi e dalle parole garbate.

Sesarebbesindaco
1 mese fa
Reply to  Tifoso

Infatti. Se sarebbe ma siccome che è arrivato ultimo il Signore delle bugie ha finito di distruggere la destra e regalato il paese alla casta

Siccomeche
1 mese fa

Ora prendi le medicine e vai a dormire

Disantino
1 mese fa

Mentre il piccolo divittorio che è stato decisivo per la vittoria di Bonito nessuna intervista?!

Dall’ sciom dall
1 mese fa
Reply to  Disantino

Come no..? A tele radio vet cukk

Viale 18 ottobre
1 mese fa

Sono le 14 e il nostro amato ex sindaco non scrive ancora nulla. Niente foto, niente post, niente buongiorno Cerignola.
Ma dove sta?

Carletto
1 mese fa

A chiang u murt so lacrm prdout

Stop a Omen
1 mese fa

È andato a comprarsi il vestito nuovo! Non vuole sfigurare in occasione del primo consiglio comunale dal banco d’opposizione!! Ahahahahahahahah!!!!

IRRIDUCIBILE
1 mese fa

ANCORAAAAAAAA….. PARLA ANCORA DI CENTRODESTRA, PARTITI DA RIFONDARE ECC. ECC…. QUANDO IL PRIMO A ROMPERE TUTTO E’ STATO PROPRIO LUI!

BASTAAAAAAAAA!!!!!!!!!

Viale 18 ottobre
1 mese fa
Reply to  IRRIDUCIBILE

Diventi pazzo

Kiang
1 mese fa

OPPOSIZIONE IRRILEVANTE. METTA PATETICO (indimenticabile…)

PEPPINO
1 mese fa

Antonio Giannatempo è stato sempre un gran Signore, un vero galantuomo. E ssi è dimostrato tale anche in questa elezione. Ad majora

Stop a Frengo
1 mese fa

METTA, VITULLO, PEZZANO E GIANNATEMPO! ILCONSIGLIO COMUNALE RISCHIA DI NON AVERE UNA OPPOSIZIONE! PERSONAGGI CON BEN ALTRE AMBIZIONI CHE SECONDO ME SARANNO SPESSO ASSENTI ALLE SEDUTE DEL CONSIGLIO COMUNALE. MI FAREBBE RIDERE METTA SEDUTO SUL BANCO DI OPPOSIZIONE COME UNO SCOLARETTO QUALSIASI!AHAHAHAHAHAHAHAHAH!!!!!!!

error: Marchiodoc.it ®
13
0
Commenta questo articolox
()
x