I treni Italo raggiungeranno anche la Puglia?

I treni Italo raggiungeranno anche la Puglia?




La concorrenza sull’alta velocità potrebbe arrivare presto anche in Abruzzo, Molise e Puglia. In questi giorni infatti, per la prima volta, l’operatore privato Italo si sta spingendo nel sud-est della Penisola con il suo ETR.675 Evo; si tratta di corse senza passeggeri finalizzate alla conoscenza delle linee ferroviarie.
E’ ipotizzabile che l’azienda stia valutando l’introduzione di nuovi collegamenti nel prossimo futuro.

Ieri, 25 agosto, l’ETR.675 n. 22 è partito dall’impianto Italo di Nola, ha raggiunto Foggia via Caserta ed è salito ad Ancona.
Oggi, 26 agosto, lo stesso elettrotreno scenderà fino a Lecce visitando anche l’impianto Trenitalia di Surbo (utile all’eventuale ricovero notturno dei convogli in servizio), per poi risalire a Bari.
Giovedì 27 agosto, infine, l’ETR.675 farà ritorno a Nola passando da Foggia e Caserta.

Mentre sul versante tirrenico i servizi Italo raggiungono Reggio Calabria, sul versante adriatico si limitano attualmente ad Ancona. E’ dunque una novità assoluta, per i treni con il leprotto, percorrere le tratte Ancona – Lecce, Caserta – Foggia e manovrare nell’impianto di Surbo.

Acquisita la conoscenza dell’intera Direttrice Adriatica e della trasversale Campania – Puglia, Italo potrebbe espandere notevolmente il proprio network ferroviario, includendo città oggi servite dalle sole Frecce di Trenitalia (ad esempio Pescara, Termoli, Foggia, Bari, Brindisi, Lecce, Benevento, Caserta). (ferrovie.it)





0 0 vote
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x