“Di tutto per candidare Dercole, ma non lo vuole nessuno”

"Metta ha fatto di tutto per candidare Dercole: non li vuole nessuno"




“Il Metta ha tentato in tutti i modi di entrare inqualsiasi partito del centrodestra o addirittura nella lista del presidente Fitto pur di dimostrare di essere una potenzialità politica ed elettorale. Il tutto è stato stoppato”. Così Michele Romano, candidato alla regione nelle liste di Italia In Comune, riferisce rispetto alla mancata candidatura di Carlo Dercole nelle liste del centrodestra.

“Siccome l’amministrazione Metta, della quale faceva parte anche suo genero, è stata sciolta per mafia, tutti si sono rifiutati di ospitare un candidato dell’amministrazione Metta. Le cose stanno così. Metta aspetta il 20 luglio il Tar del Lazio e se per caso il TAR dovesse dargli ragione a quel punto lui uscirà con la candidatura sua o di suo genero o di qualche testa di legno”, conclude Romano.

Analogo problema si verificò quando il sindaco di Foggia, Franco Landella, indicò Metta alla presidenza della Provincia ad ottobre 2018: nessuno lo volle perché chiacchierato (a ragion veduta: di lì a breve la sua amministrazione fu sciolta per mafia). E sebbene Metta, in quei giorni del 2018, credette davvero di poter diventare presidente della Provincia, nonostante l’ilarità degli addetti ai lavori, anche questa volta – come dice Romano – ha tentato di introdurre Dercole nelle liste del centrodestra. Per ora il risultato è negativo: non li vogliono.





0 0 vote
Article Rating
1 Comment
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Ahaha
22 giorni fa

Ahahah grande romano… La foto di Carnevale rimane la più bella presa in giro di sempre… Sai come rosica quello che da 5 anni vuole insultare tutti e invece è stato deriso in maniera definitiva?!????

error: Marchiodoc.it ®
1
0
Commenta questo articolox
()
x