Il vescovo Renna: “L’epidemia è tra noi”

Lettera aperta del vescovo Luigi Renna, che invita i cerignolani a rimanere in casa in questi giorni di emergenza sanitaria. In mattinata l’annuncio dei due casi di CoVid-19 a Cerignola, proprio nei giorni in cui si prevede un picco in tutta Italia e in Puglia. “Rendiamoci conto che l’epemia è tra noi”, osserva il prelato richiamando alla responsabilità tutti i cittadini che dovrebbero rimanere in casa.      



Carissimi Cittadini di Cerignola,

questa mattina la comunicazione del Vice-Questore della nostra Città, dott.ssa Loreta Colasuonno, ci ha messo dinanzi ad una verità scomoda: due nostri concittadini sono stati contagiati dal coronavirus.

Rendiamoci conto che l’epidemia è tra noi!

Purtroppo, alcuni di voi stanno dimostrando grande superficialità: ragazzi, adulti, anziani passeggiano per le strade. È vero che rimanere chiusi in casa è difficile e pesante, ma in questa fase così delicata è necessario perché solo così si potrà bloccare il diffondersi del Covid-19.

Cari genitori, i vostri figli non devono uscire di casa, neppure per andare a trovare gli amici.

Cari anziani, se uscite, rischiate di essere contagiati!

Ve lo chiedo come un padre che ha a cuore la salute integrale dei suoi figli!

Chi azzarda comportamenti irresponsabili rischia di mettere a repentaglio la vita di decine di persone.

Vi affido tutti alla Madonna di Ripalta e vi supplico di accettare questo pressante invito.

       Vostro

† Luigi Renna

      Vescovo



0 0 votes
Article Rating
1 Comment
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
PIPPO
1 anno fa

GRAZIE ECCELLENZA PER LA SUA PREOCCUPAZIONE ED INTERESSAMENTO PER LA SALUTE DEI SUOI FIGLI SPIRITUALI. GRAZIE

error: Marchiodoc.it ®
1
0
Commenta questo articolox
()
x