sabato, Luglio 13, 2024
Cronaca

Incidente nel parco giochi della villa, cittadini indignati: “Non ci sono controlli, ci rimette solo la brava gente”


Sta facendo discutere la notizia dell’incidente avvenuto ieri sera in villa comunale a Cerignola: una bici elettrica ha travolto per diversi metri un bambino di quattro anni all’interno dell’area giochi dedicata ai più piccoli. Come sia possibile che un mezzo del genere entri in un’area riservata è un mistero. I cittadini, attraverso i social, stanno contestando la totale mancanza di controlli. L’indignazione è il sentimento più diffuso.

“Questa Amministrazione Comunale, non è adatta per la nostra Città, svolge solo lavori di Urbanistica e del resto della Città non si interessa”, scrive un utente.

Per Giuseppe “Il problema purtroppo non sono i vigili ma del comandante dei vigili urbani e l’assessore alla sicurezza della città che non svolgono i loro compiti come dovrebbero ricadendo tutta la colpa sui i vigili che non contano niente in questa città”. Il problema delle bici elettriche è molto sentito in città: “Purtroppo l’utilizzo di queste biciclette e’ in mano a ragazzini così piccoli tali da non comprendere un codice una regola. Viviamo una realtà animalesca la civiltà a Cerignola é considerata solo nel parlare ma nei fatti manca del tutto. Reagiamo tutti insieme pretendiamo di vivere la ns città nella sicurezza totale che sia un parco una strada un viale ovunque “.

Giovanni rimarca che “I controlli sono fondamentali affidarsi al buon senso in un paese come il nostro significa perdere in partenza. Non tutelare un luogo dedicato ai bambini significa non avere cura del proprio paese”, mentre per Marianna “”I controlli non sarebbero necessari se questi bambini con la bici elettrica ricevessero la giusta educazione a casa. Ma se gli esempi che hanno a casa sono genitori che li portano in giro in macchina senza seggiolino, li portano in 4 su uno scooter, mi dite questi ragazzini come fanno a rispettare il codice della strada e ordinanze varie se nessuno gliele insegna?”.

Simone e Antonello parlano di “città allo sbando, senza alcuna sicurezza e chi ci rimette è solo la brava gente”. Giacomo fa notare che “si assumono sempre vigili, ma dove sono?” mentre Pasquale sottolinea che “Nella Repubblica di Cerignola si può tutto con qualsiasi mezzo e non solo con le bici elettriche (che sono pure orrende da vedere)”. In questa città ognuno fa quello che vuole. Serve una guida, servono controlli. È questo il tenore dei commenti indignati dei cittadini cerignolani. Dal comando dei vigili urbani di Cerignola trapela che i genitori della vittima dell’incidente saranno oggi in comando per presentare regolare denuncia.  


12 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Valerio:
9 mesi fa

Comandante o chi per lui DOVE SEI?

Flavio
9 mesi fa
Reply to  Valerio:

Ma tu lo hai visto il vice vicario comandante? Sembra un bimbo che gioca a fare il vigile urbano!

Tredici
9 mesi fa
Reply to  Flavio

Tu sei quello che difende sempre l’amministrazione con diversi nick. Ora dai la colpa al comandante per non darla al tuo assessore ma ti informo che anche se dai la colpa al comandante sappi che il comandante lo ha scelto questa amministrazione

indignato
9 mesi fa

tutti pronti a delegare… dove erano i I vigili, la polizia, l’esercito, l’assessore… il sindaco… però nessuno che ha preso il bambino e lo ha ( almeno) redarguito, mettendolo fuori dalla villa comunale o consegnandolo ( allora sì) alla polizia municipale. Occorre rivedere il senso della appartenenza alla cittadinanza, quale territorio comune, e quindi anche di proprietà di ogni cittadino. Delegare è facile.. Piove: Governo ladro…Però se vediamo qualcosa che non va, giriamo la testa… aiuto vigili, esercito, assessore, sindaco… salvateci Voi che noi niente possiamo…

Sapio
9 mesi fa
Reply to  indignato

Ovviamente la colpa gira che ti rigira la date ai cittadini….commenti del genere sono tipici dei due o tre fan della giunta

Valerio:
9 mesi fa
Reply to  indignato

Non sono d’accordo.
Piu’ che redarguire il comune cittadino non puo’ andare oltre.
Non si possono mettere le mani addosso ad un bambino ed anche ad un adulto se non per difendersi fisicamente.
Questa e’ la Legge ( che si sia d’accordo o no ) ci devono essere organi ed organico autorizzati a cui ricorrere per risolvere questi problemi.
Che si provi a mettere per primo le mani su un bambino, anche solo a strattonarlo e poi si passa dalla parte del torto.
Purtroppo e’ la Legge.
Io molte volte ci ho provato ma senza risultati.

Cittadino
9 mesi fa
Reply to  Valerio:

e dei giudici politicizzati … occorre il pugno forte e con questa sinistra e con i suoi giudici non si va da nessuna da parte!!!

statt citt
9 mesi fa
Reply to  indignato

Ma ti rendi conto di cosa scrivi?
La gente deve sostituirsi alle forze di polizia per fare cosa, redarguire addirittura consegnare un minore alle forze dell’ordine?
ma sei pazzo o cosa?
Lo sai che se solo ti permetti ti becchi una denuncia penale per sequestro di persona ?
Ma quando imparerete tacere invece di scrivere stronzate?

Subito
9 mesi fa
Reply to  indignato

Va denunciato il sindaco, l’assessore alla sicurezza e il comandante degli sparaquaglie subito

merde tutti
9 mesi fa
Reply to  indignato

sei un demente. praticamente il cittadino si deve sostituire al vigile o alla polizia? dove caxxo campi….. un cittadino piu’ che dare una mano al malcapitato o a testimoniare quello che ha visto cosa deve fare….. Tu e sono convinto di questo, saresti stato il primo a girare dall’altra parte quella testa di minchia che ti ritrovi…..

Che a pass
9 mesi fa

Stai a vedere che pagherà il bambino i danni per la bici

Aspettiamo
9 mesi fa

Ma i vigili urbani a questo punto non si vergognano della loro nullità, sono diventati una vera e propria caricatura, datevi una mossa. Ma la loro colpa e’ anche di chi li comanda che sono peggio di loro

12
0
Commenta questo articolox