venerdì, Luglio 19, 2024
Politica

Da PD e civici il nuovo assalto a Sabina Ditommaso: si va verso il Tribunale

marchiodoc_sabina ditommaso

Torna a scaldarsi sotto la canicola di luglio la questione della presidenza del consiglio comunale di Cerignola con la convocazione di una riunione tra i consiglieri. Dopo alcune settimane di “congelamento” il solleone ha riacceso i bollori degli eletti a Palazzo di città che chiedono “il rispetto degli accordi di consiliatura siglati l’indomani della vittoria elettorale” a ottobre del 2021. A quell’epoca, tra le forze politiche di centrosinistra uscite vittoriose dalle urne, insieme al sindaco Francesco Bonito, si stabilì che lo scranno più alto dell’aula Di Vittorio fosse affidato al Pd, nella persona dell’attuale presidente, Sabina Di Tommaso, ma che quella postazione dovesse essere intesa come “temporanea”.

Come spesso accade in politica, quel che è provvisorio diventa definitivo. Tuttavia, il diavolo degli imprevisti ci ha messo lo zampino e così con il nuovo corso del Pd seguito alla vittoria di Elly Schlein alle primarie nazionali gli ex scissionisti di Articolo 1 sono rientrati nella casa madre Dem, provocando di fatto un corto circuito istituzionale che assegna proprio al partito democratico tutte e tre le postazioni istituzionali: sindaco, con Bonito ex Articolo1, vice con Maria Dibisceglia, e presidente del consiglio con Di Tommaso.

Una somma che non piace ai civici di Con e Senso civico, e anche al rappresentante consiliare del Movimento 5stelle, che lamentano “scarsa rappresentanza” e chiedono che venga loro assegnata una delle poltrone. Per ovvi motivi quella di primo cittadino è esclusa, ma anche la vice è al riparo da eventuali disarcionamenti in quanto esponente di punta della maggioranza di via Mameli. Ecco che rimane Di Tommaso, pur essendo presidente dell’assemblea provinciale la consigliera è in forze alla minoranza interna al partito.

Un documento, siglato dalla maggioranza dei consiglieri, è in discussione tra gli esponenti politici e dovrebbe essere posto all’attenzione di tutti proprio domani, quando la maggioranza del Pd e i civici, che hanno costituto un intergruppo di lavoro, chiederanno a Di Tommaso di dimettersi per lasciare spazio a Michele Romano di Con o a Gino Giurato. Una richiesta per evitare una mozione di sfiducia che comporterebbe un aggrovigliarsi della questione con esiti imprevedibili, atteso che la stessa Di Tommaso ha lasciato intendere che, qualora si procedesse in tal senso, non esiterebbe ad adire il Tar. Come finirà è presto per dirlo, ma secondo un dirigente dem “gli accordi vanno rispettati, anche perché le cariche in politica sono sempre provvisorie, non si è vinto certamente un concorso per chiedere di restare a prescindere”.

Natale Labia, L’Edicola del sud


20 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Francesco
11 mesi fa

Con una città completamente abbandonata, questi continuano a discutere di questioni che non riguardano i cittadini. Dimostrate la vostra incompetenza! Dimettetevi tutti!

Rilassati
11 mesi fa
Reply to  Francesco

Quelli di prima erano migliori?

Figlio di un dio minore
11 mesi fa
Reply to  Rilassati

E quelli di prima ancora ? E ancora quelli prima ? Adesso si sono votati questi e se qualcosa non funziona bisogna farglielo notare. E ricordati che l’aureola in politica non esiste.

Giulio
11 mesi fa

Il Pd la mantide che mangia i propri figli o la minoranza. La solita storia prima Tommaso ora la Ditommaso.
La torta è troppo ghiotta?
Chi vi deve votare più.
Siete indecenti

So pegg' d' lout
11 mesi fa
Reply to  Giulio

Vota Metta come hai sempre fatto, non fare il finto sostenitore pentito.

passerà e mai più ritornerà
11 mesi fa

e tu vota chi ritieni e non sindacare le opinioni ed il voto altrui, o se non si vota PD prendiamo una querela..?

Claudia
11 mesi fa

Ma davvero fate?
Non vi vergognate?
Pensate a pulire la città e a garantire la sicurezza
Pensano sempre ai fatti loro….
Fate una cosa dimissioni di tutti i consiglieri ” muti” e della giunta “inesistente”

Dubbioso
11 mesi fa

Ma se il PD Maggioritario cede la Presidenza (minortaria) in cambio cosa ottiene?
Qualcosa non è chiaro

Verità
11 mesi fa
Reply to  Dubbioso

Neeeee
Maria Mari’ vuole comandare il terzo piano.
E che fa …..
Che se ne frega della Ditommaso
Stm appost!!!

Cittadino deluso
11 mesi fa

La città attende risposte
Ad oggi siete inguardabili
Non funziona nulla
Non sarà qualche spettacolo a cambiare le cose.
Siete incompetenti
Dimissioni immediate di tutti

Il Pd esiste
11 mesi fa

Il vero problema è che il Pd si sta estinguendo, sia a livello nazionale con Elly, sia a livello locale. Esiste una segreteria ?

Libero pensiero
11 mesi fa
Reply to  Il Pd esiste

Ma credete ancora in quel aggregato di soggetti….ma scetaven a fateghe!!!

Sconsolato
11 mesi fa

Un partito democratico defunto a Cerignola, alle prossime elezioni potete candidare anche Papa Francesco ma prenderete batoste forti

no pasdaran...ahahahahahhaahhahahahahaha
11 mesi fa

il negozio fa gola a tutti e tutti vogliono stare alla cassa..
Sono certo che molti si stanno turando il naso ma non ammetteranno mai l’evidenza, sono fatti così…piuttosto ti portano al macello.
ahhhh Tommaso Tommaso quand na cumbnoit!

Per non dimenticare
11 mesi fa

Senza Tommaso avresti avuto il sciolto per infiltrazioni mafiose? Dimentichi il negozio di famiglia suocero – genero della passata amministrazione. Allora andava bene?

no pasdaran...ahahahahahhaahhahahahahaha
11 mesi fa

nemmeno, doveva vincere Metta che di poi sarebbe decaduto a seguito della condanna e nuove elezioni subito.

Per non dimenticare
11 mesi fa

Sei disinformato. Studia prima di dire cavolate. Metta non sarebbe decaduto , ma avrebbe governato per 5 anni, successivamente non sarebbe stato più candidabile! La legge Severino non interviene sui politici in carica , ma non permette dicandidarsi nelle elezioni successive!!! Studia Studia Studia!!!!

Fatti e non parole
11 mesi fa

Come altre migliaia di babbei si sono fatti abbindolare da notizie false. Oltre le chiacchiere (ad oggi non ho sentito di alcun arresto dell’ex Sindaco) stanno i fatti che dicono che con Metta si costruivano rotonde (possono anche non piacere ma funzionano), si ergevano monumenti e si ripristinavano di vecchi, le strade erano moooolto più pulite e si asfaltavano, oggi tranne le vie centralissime dove si pulisce anche tre/quattro volte al giorno le periferie sono lasciate al totale degrado, dove la stessa immondizia lasciata nelle aiuole resta li tra i cespugli alti 2 mt per anni senza che nessuno si… Leggi il resto »

17 milioni di debito in eredità, e io pago!
11 mesi fa

Discorso ineccepibile e imparziale. L’ultima frase dimostra tutta la tua imparzialità.

quintino
11 mesi fa

michele romano ahahahahahah ma veramente fanno, una barzelletta.

20
0
Commenta questo articolox