venerdì, Luglio 19, 2024
Cronaca

Agricoltura e peronospora, incontro Comune-Regione per lo stato di calamità naturale


Richiedere al Ministero dell’Agricoltura il riconoscimento dello stato di calamità naturale a seguito delle abbondanti piogge in corso anche in queste ore in modo da individuare forme di indennizzo per i produttori su cui si abbattono disguidi che hanno seriamente compromesso i raccolti. L’Amministrazione Comunale di Cerignola, attraverso l’assessore Sergio Cialdella- in rappresentanza anche dei comuni di Stornara, Stornarella e San Paolo di Civitate- ha incontrato ieri l’assessore regionale alle politiche agricole Donato Pentassuglia, alla presenza del consigliere regionale Napoleone Cera.

“L’attenzione della Regione sui temi dell’agricoltura è altissima e, insieme all’assessore Pentassuglia, abbiamo avuto modo di confrontarci sui danni che le avverse condizioni meteorologiche, da Foggia a Lecce, stanno causando ai produttori con la distruzione di interi raccolti. Infatti – sostiene Cialdella- l’ondata straordinaria di temporali sta impattando negativa e altrettanto straordinariamente sui campi pugliesi, causando, tra gli altri, gravi problemi come il proliferare della peronospora”.

“Per questo – aggiunge l’assessore – abbiamo presentato un documento sottoscritto con le associazioni di categoria del territorio redatto negli scorsi giorni a Cerignola. Prevedere indennizzi è una soluzione condivisa dalla regione Puglia che, ci è stato assicurato, si attiverà presso il Ministero per richiedere il riconoscimento dello stato di calamità naturale. In questo senso, l’assessore Pentasuglia ci ha riferito di aver già attivato gli uffici dell’agricoltura periferici. Da parte nostra, abbiamo inoltre richiesto la sospensione delle contribuzioni previdenziali o la sospensione di alcune tasse statali a fronte dei gravi disguidi”.

“Ringrazio l’assessore Donato Pentassuglia, sempre disponibile e attento alle vicende che investono il mondo agricolo, e ringrazio il consigliere regionale Napoleone Cera, a testimonianza del fatto che la risoluzione dei problemi che interessano il territorio non può avere bandiere, né colore politico”, prosegue l’assessore Cialdella.

“Purtroppo la nostra economia – rimarca il sindaco Francesco Bonito-, che essenzialmente si basa sul sacrificio e sul lavoro dei nostri concittadini nei campi, sta subendo un contraccolpo molto duro a cui è urgente porre un limite. È alta la nostra preoccupazione, al pari di quella della Regione Puglia, per degli eventi atmosferici sfavorevoli che stanno mettendo in ginocchio centinaia di produttori. Da parte nostra rimarchiamo la nostra totale vicinanza e disponibilità nei confronti dei nostri agricoltori e ringraziamo la Regione per la premura e la consueta celerità di intervento affinchè le nostre istanze siano affrontate rapidamente sui tavoli del Ministero”.


0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Commenta questo articolox