sabato, Luglio 20, 2024
Cronaca

Dagli ambientalisti l’ok al sindaco: “Avanti per il decommissariamento impianti”

Marchiodoc - Sia Impianti

Con riferimento alla querelle insorta in seguito alla delibera n.1 del 03 marzo 2023 del Comitato dei Delegati di AGER Puglia, con la quale  è stata approvata l’operazione di acquisto da parte di AGER Puglia del 40% del capitale sociale di Aseco S.p.a., interamente partecipata da Acquedotto Pugliese S.p.A., l’ Associazione Ambientiamo, lungi dall’esprimere valutazioni tecniche affidate agli organi istituzionali preposti, intende esprimere perplessità in merito alla tempistica ed alla metodologia utilizzata per affrontare l’annoso problema della carenze impiantistiche regionali di gestione dei rifiuti urbani, con particolare riferimento alla FORSU (frazione organica del rifiuto solido urbano), senza il preventivo coinvolgimento dei territori e delle associazioni ambientaliste.

Ambientiamo Sottolinea la necessità che l’impiantistica per il trattamento dei rifiuti solidi urbani presente sul nostro territorio in contrada Cafiero, commissariata dalla Regione Puglia in seguito al fallimento di SIA, ritorni nella piena disponibilità del Consorzio di Bacino FG/4, quale ente proprietario. 

L’associazione pertanto Invita il Sindaco di Cerignola, quale Presidente del Consorzio, a proseguire nella procedura amministrativa per il rilascio da parte della Regione del cd. PAUR, titolo abilitativo alla gestione dei suddetti impianti, informando tempestivamente la cittadinanza sullo stato dell’arte e sulle iniziative avviate e da intraprendere.


0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Commenta questo articolox