Agosto sicuro: raffica di arresti dei carabinieri a Cerignola

Agosto sicuro: raffica di arresti dei carabinieri a Cerignola

Prosegue senza sosta l’azione preventiva e – all’occorrenza – repressiva da parte dei Carabinieri
della Compagnia di Cerignola, che sta incrementando il numero di pattuglie sul territorio di
Cerignola e dei comuni dei cinque reali siti di competenza ovvero Stornara e Stornarella. Negli ultimi
giorni, in particolare, l’impegno profuso è stato ulteriormente stringente ed ha così consentito il
raggiungimento di importanti obiettivi operativi sia dal punto di vista preventivo che repressivo. Negli
ultimi 10 giorni sono stati infatti complessivamente operati 7 arresti in flagranza per varie tipologie
di reati ed anche su ordinanza custodiale emessa dall’A.G. di Foggia; maggiormente frequenti sono
comunque stati gli arresti per violenza e resistenza a pubblico ufficiale.
Nello specifico, la Stazione Carabinieri di Stornarella ha arrestato un soggetto di nazionalità straniera
per resistenza a P.U.. Era pervenuta una richiesta al 112 da parte di alcuni vicini per delle urla
provenienti dall’abitazione del poi arrestato soggetto. I militari operanti si sono precipitati ed hanno
quindi colto in flagranza tale persona mentre aggrediva la moglie. Al sopraggiungere della pattuglia,
l’uomo, ormai in preda all’ira e fuori controllo, con un bastone, si è scagliato subito contro i
Carabinieri e ne ha colpito uno al braccio facendolo cadere rovinosamente a terra. Non riuscendo a
riportarlo alla calma, i militari hanno dovuto inevitabilmente utilizzare lo spray in dotazione
istituzionale e, nonostante tutto ciò, l’uomo, ancora furioso ed in pieno delirio, ha anche tirato un
pugno al volto dell’altro militare. Finalmente bloccato è stato quindi fatto salire a bordo del mezzo
militare e, dopo le formalità di rito, è stato associato alla casa Circondariale di Foggia (FG) su
disposizione dell’Autorità Giudiziaria che, successivamente, ha convalidato l’arresto dei Carabinieri
e confermato la custodia cautelare carcere. Fortunatamente le lesioni patite dai militari non sono state
particolarmente gravi e si sono ripresi dopo alcuni giorni di malattia.
La pattuglia del Nucleo Radiomobile di Cerignola è intervenuta in via di Ponente, poiché un uomo
stava brandendo un’ascia ed intimoriva i passanti impedendo loro di fatto l’ingresso negli esercizi
commerciali presenti in quell’area. Sopraggiunti sul posto, i militari operanti disarmavano
immediatamente l’uomo, riuscendo quindi ad evitare conseguenze ben più gravi. Dopo ciò, l’uomo
ha cercato di darsi alla fuga a bordo di uno scooter, ma è stato subito dopo bloccato. Arrestato dopo
le previste formalità di Legge, i militari dell’Arma lo hanno quindi condotto presso la Casa
Circondariale di Foggia su disposizione dell’Autorità Giudiziaria che, alcuni giorni dopo, ne ha
convalidato l’arresto e ne ha disposto la custodia cautelare in carcere.

Sempre a Cerignola, un sorvegliato speciale a bordo della sua autovettura

dopo aver incrociato la pattuglia dei Carabinieri, ha cercato di evitare il controllo dei
militari, ponendo quindi in essere manovre spericolate e mettendo in pericolo l’incolumità degli altri
utenti della strada oltre che dei militari. Un inseguimento, questo, durato qualche km, dove il soggetto
in questione ha addirittura raggiunto pericolose ed elevate velocità, muovendosi anche a zig zag. Ad
un certo punto, l’uomo ha anche cercato di abbandonare il mezzo tra le campagne e fuggire così a
piedi, ma è stato raggiunto subito dopo e bloccato. È stato posto agli arresti domiciliari su disposizione
dell’A.G. di Foggia che, il giorno dopo, ha convalidato la relativa misura precautelare.
Anche ad Ascoli Satriano, la pattuglia del Nucleo Radiomobile della Compagnia Carabinieri di
Cerignola, insieme a Carabinieri della locale Stazione, hanno arrestato per resistenza a P.U. un uomo
di 57 anni. Su segnalazione pervenuta presso la Centrale Operativa in tarda serata è stata denunciata
la presenza di un uomo a petto nudo che stava brandendo un coltello e spaventava altresì gli avventori
di un Bar della zona. La pattuglia della Stazione Carabinieri è intervenuta immediatamente sul posto
e l’uomo ha cercato quindi, deliberatamente, di aggredirli con l’arma bianca in suo possesso.
Fortunatamente nessuno si è fatto male, ma si è reso comunque necessario l’intervento di una seconda
pattuglia, poiché, nonostante i due militari a fatica fossero riusciti a disarmarlo, l’uomo continuava
ad opporsi al relativo arresto. Soltanto con l’utilizzo dello spray in dotazione istituzionale si è
finalmente riusciti a bloccarlo definitivamente e così ad arrestarlo. Sottoposto temporaneamente in
regime degli arresti domiciliari, l’A.G. di Foggia, in sede di convalida, valutato complessivamente
l’accaduto, ne ha disposto la traduzione in carcere dove tuttora si trova ristretto.
Proseguiranno per tutto Agosto i servizi straordinari di controllo del territorio da parte dei militari della
Compagnia Carabinieri di Cerignola per poter così garantire – anche durante queste vacanze estive – la
necessaria sicurezza e legalità alla cittadinanza ed ai turisti presenti.
In ultima analisi va precisato che la posizione delle persone arrestate e deferite in stato di libertà è al
vaglio dell’Autorità Giudiziaria e che le stesse non possono essere considerate colpevoli sino alla
eventuale pronunzia di una sentenza di condanna definitiva.


0 0 votes
Article Rating

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Commenta questo articolox