VIDEO | Arrestato il presunto killer dei Cirillo

VIDEO ESCLUSIVO | Arrestato il presunto killer dei Cirillo

É fortemente indiziato per il duplice omicidio di Gerardo e Pasquale Davide Cirillo e questa mattina la Polizia di Stato lo ha tratto in arresto nella sua abitazione a Trinitapoli.

G.R., di 45 anni, sarebbe l’uomo che domenica scorsa – o addirittura nelle ore precedenti- ha ammazzato i due cerignolani esplodendo nei loro confronti due colpi alla nuca. I corpi delle vittime sono stati ritrovati nelle campagne tra Manfredonia e Cerignola , in un casolare che i Cirillo avevano da poco preso in affitto. I cadaveri erano avvolti in un sacco di plastica bianco, posizionati a ridosso di un cumulo di rifiuti a poche centinaia di metri di distanza l’uno dall’altro.

Gli inquirenti, sin dalle prime battute, avevano escluso la mano della criminalità organizzata dietro il duplice omicidio, privilegiando la pista di problemi di natura personale o di presunti debiti alla base del litigio poi sfociato in un grave fatto di sangue.

Secondo le prime ricostruzioni, a dividere Cirillo e l’odierno arrestato vi sarebbe stato un conto da 10mila euro, sulla cui natura la polizia continua ad indagare.

Nella giornata odierna, personale appartenente alla Squadra Mobile di Foggia, al Commissariato di P.S. di Cerignola e alla Compagnia Carabinieri di Manfredonia – NORM Sezione Operativa, ha eseguito un fermo d’indiziato di delitto, emesso dalla Procura della Repubblica di Foggia, nei confronti del presunto autore del duplice omicidio di CIRILLO Gerardo e CIRILLO Pasquale Davide consumato, lo scorso 30 luglio 2022, a Zapponeta, in agro di Manfredonia, presso un podere preso in affitto dalle vittime.L’odierno provvedimento sarà oggetto del vaglio del GIP presso il Tribunale di Foggia nei tempi di legge. L’indagato, in quanto tale, è presunto innocente fino ad una eventuale sentenza definitiva di condanna. La sua posizione penale sarà oggetto di nuove valutazioni in sede di dibattimento. Eventuali ulteriori notizie saranno fornite solo dopo l’interrogatorio di garanzia.


0 0 votes
Article Rating

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Commenta questo articolox