La famiglia Monopoli: “Una prima e piccola vittoria, ma non serve a portare indietro Donato”

La famiglia Monopoli: "Una prima e piccola vittoria, ma non serve per portare Donato indietro"
marchiodoc_famiglia monopoli

“Neanche l’ergastolo può dare sollievo a chi ti ha perso per sempre. Avremmo preferito averti qui con noi piuttosto che lottare e “gioire” per una condanna. Ma oggi c’è stata la prima, piccola vittoria di questo processo iniziato da ormai 3 anni”. Commenta così la famiglia Monopoli la sentenza di condanna a carico di Michele Verderosa e Francesco Pio Stallone, responsabili della morte di Donato Monopoli dopo un pestaggio brutale in discoteca, avvenuto nel 2018.

“Oggi, la verità, quella che noi abbiamo sempre saputo, quella che avete cercato in tutti i modi di nascondere, è venuta fuori e non c’è attenuante che vi possa giustificare o salvare. Donato è stato UCCISO e voi siete ASSASSINI. Lo dice un giudice, lo dicono i fatti. E anche se 15 anni sono pochissimi e non valgono nulla rispetto alla vita di un ragazzo di 26 anni , l’importante è che voi finiate in carcere! Perché è l’unico posto dove meritate di stare, o forse neanche quello”, concludono i familiari.


0 0 votes
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Commenta questo articolox