Riduzioni sulla TARI: “E’ solo il primo passo”. “Scende” la tassa “più alta d’Italia”

Riduzioni sulla TARI: "E' solo il primo passo". "Scende" la tassa più alta di Italia


Il consiglio comunale di Cerignola approva a maggioranza, con 16 voti favorevoli e 6 contrari, il regolamento della TARI e il nuovo Piano Economico Finanziario 2022/2025 che prevede una riduzione della tassa sui rifiuti di circa il 5% per tutte le utenze non domestiche e la riduzione progressiva per tutte le utenze domestiche superiori a 60mq, indipendentemente dal numero degli occupanti, e un sensibile ventaglio di agevolazioni per determinate categorie di cittadini fino all’esenzione totale per nuclei familiari che versano in uno stato di comprovato disagio economico.

“È il primo passo- dice l’assessore al bilancio Pietro Gianfriddo- verso una riduzione sistematica della TARI. A causa delle nuove leggi, i benefici della raccolta differenziata, che a Cerignola è iniziata solamente a metà del 2021, saranno ben visibili solamente nel 2023, quando ci aspettiamo di poter dare un ulteriore impulso al taglio delle tasse. Nello specifico, come purtroppo ben sappiamo, nella nostra città la TARI è tra le più alte di Italia e il nostro impegno, più volte annunciato, è quello di normalizzare le spese per i cittadini”.

“Abbiamo pensato – prosegue Gianfriddo- ad importanti riduzioni, per un ammontare di 667mila euro, e agevolazioni che interesseranno 2637 contribuenti per un totale di oltre 2800 immobili, mentre il gettito Tari sarà ridotto di circa 700mila euro. Si parte da agevolazioni del 10% fino a esenzioni totali per andare incontro alle esigenze della cittadinanza e per segnare un punto di partenza per interventi futuri”.

“Dopo lo scientifico fallimento della nostra società dei rifiuti, e dopo il commissariamento di ogni nostra impiantistica, ci siamo ritrovati- spiega il sindaco Francesco Bonito- sommersi da debiti e in una situazione di emergenza costante per quanto concerne la raccolta e lo smaltimento dell’immondizia. Stiamo operando in questo contesto non solo per migliorare il servizio offerto alla cittadinanza, ma anche per gravare il meno possibile sui bilanci familiari, già provati da due anni di pandemia e dal rincaro indiscriminato dei prezzi nella vita quotidiana di ciascuno”.

“Ringrazio l’assessore Gianfriddo per il meticoloso lavoro svolto in tandem con gli uffici comunali e resto convinto che la nostra opera di risanamento dei conti pubblici potrà portare ad ulteriori giovamenti anche per quanto riguarda la tassa dei rifiuti con ulteriori riduzioni nel prossimo futuro”, conclude Bonito.


0 0 votes
Article Rating

1 Comment
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Tenaglia Kid
4 mesi fa

Grazie per l’impegno adesso a parole.
Attendo la bolletta da pagare.
Spero che la riduzione sia applicata equamente.
Spero che scoviate tutti gli evasori totali,parziali,ecc…
Elevate più multe agli zozzoni che abbandonano i rifiuti così fate risparmiare a chi rispetta le regole e paga regolarmente.

1
0
Commenta questo articolox