Cosa fare se sono positivo? Le risposte della Regione Puglia

marchiodoc_corona tamponi
marchiodoc_corona tamponi

Isolamento e quarantena, contatto stretto o positivo, tampone molecolare o antigienico, test fai da te domiciliari, seconda e terza dose, booster. Sono parole con cui ormai tutti siamo costretti a fare i conti e che più di una occasione generano del caos o quantomeno dei dubbi.

La Regione Puglia, per cercare di chiarire tutti i dubbi, risponde alle domande più frequenti dei cittadini pugliesi attraverso un portale web. Vediamo quali sono le definizioni principali:

ISOLAMENTOL’isolamento riguarda le persone infette da SARS-CoV-2: durante il periodo di contagiosità tali persone devono restare separate dal resto della comunità in ambiente e condizioni tali da prevenire la trasmissione dell’infezione.
QUARANTENALa quarantena consiste nella limitazione agli spostamenti di persone sane che potrebbero essere state esposte a SARS-CoV-2 e ha l’obiettivo di verificare l’eventuale comparsa di sintomi e identificare tempestivamente nuovi casi. 
CONTATTO STRETTOSi definisce stretto il contatto con una persona positiva al SARS-CoV-2 che sia avvenuto a distanza minore di due metri e per almeno 15 minuti senza mascherina, o con contatto diretto delle mani o delle secrezioni.
AUTOSORVEGLIANZALe persone che hanno avuto un contatto stretto e che hanno ricevuto il richiamo o hanno completato il ciclo vaccinale primario o sono guarite dal Covid da meno di 4 mesi non sono tenute a osservare la quarantena ma solo un’autosorveglianza per 5 giorni durante i quali si monitorano le proprie condizioni di salute.

 



Come comportarsi in caso di positività? E in caso di contatto stretto? E quanto durano isolamento e quarantena per i vaccinati? E per i non vaccinati?
La Regione Puglia premette che i test fai da te non sono validi per l’accertamento della positività e che gli unici test considerati validi per accertare la positività da SARS-CoV-2 sono quelli eseguiti dalle strutture della rete regionale.

TEST FAI DA TENon sono validi per l’accertamento della positività: gli unici test considerati validi per accertare la positività da SARS-CoV-2 sono quelli eseguiti dalle strutture della rete regionale.
HO SINTOMI MA NON HO ANCORA EFFETTUATO IL TAMPONEContatta il medico di famiglia o il pediatra. Se il medico riterrà opportuno prescrivere un test di accertamento, riceverai via sms e/o email indicazioni per sottoporti gratuitamente al tampone, molecolare o antigenico rapido, presso le strutture pubbliche o private della rete regionale dei test SARS-CoV-2.
SONO POSITIVO AL TAMPONE MOLECOLARE/ANTIGIENICO MA SENZA SINTOMISe hai ricevuto la dose di richiamo o completato il ciclo vaccinale primario negli ultimi 4 mesi, riceverai via sms e/o email comunicazioni dalla tua ASL con le indicazioni per il tampone di accertamento di guarigione dopo il settimo giorno d’isolamento. Se hai completato il ciclo vaccinale primario più di 4 mesi fa o non sei stato vaccinato/a, riceverai via sms e/o email comunicazioni dalla tua ASL con le indicazioni per il tampone di accertamento di guarigione dopo il decimo giorno d’isolamento. Contatta il medico di famiglia o il pediatra qualora dovessero insorgere dei sintomi.
SONO POSITIVO AL TAMPONE MOLECOLARE/ANTIGIENICO CON SINTOMI Contatta il medico di famiglia o il pediatra e aggiornalo sull’evoluzione dei sintomi. Se hai ricevuto la dose di richiamo o completato il ciclo vaccinale primario negli ultimi 4 mesi, riceverai dal tuo medico o dalla tua ASL indicazioni per il tampone di accertamento di guarigione dopo il terzo giorno senza sintomi, purché tu sia in isolamento da almeno 7 giorni. Se hai completato il ciclo vaccinale primario più di 4 mesi fa o non sei stato vaccinato/a, riceverai dal tuo medico o dalla tua ASL indicazioni per il tampone di accertamento di guarigione dopo il terzo giorno senza sintomi, purché tu sia in isolamento da almeno 10 giorni.
SONO UN CONTATTO STRETTO DI UN POSITIVOse vaccinato con dose di richiamo oppure guarito da meno di 4 mesi, non sei tenuto/a alla quarantena. Osserva un periodo di autosorveglianza di 5 giorni.

Nei 10 giorni successivi al contatto stretto a rischio:
– indossa sempre la mascherina FFP2;
– contatta il tuo medico di famiglia alla prima comparsa di sintomi compatibili con il Covid-19
– in assenza di sintomi non dovrai sottoporti ad alcun tampone di verifica

oppure

con ciclo vaccinale completato da più di 4 mesi o guarito da più di 4 mesi devi osservare una quarantena di 5 giorni. Dopo 5 giorni di quarantena dovrai sottoporti a un tampone antigenico rapido o molecolare. Se hai sintomi, contatta il medico di famiglia o il pediatra. Prenota la dose di richiamo sul portale La Puglia ti vaccina. Il periodo si allunga a 10 giorni per chi non ha ancora completato il primo ciclo vaccinale e anche per i non vaccinati.

ISOLAMENTO E QUARANTENA: QUANTO DURANO?

ISOLAMENTO (POSITIVI AL COVID)Le persone risultate positive a un tampone antigenico rapido o molecolare eseguito presso una struttura della Rete regionale dei test SARS-CoV-2 sono tenute a rimanere in isolamento a casa per evitare la trasmissione del contagio. La durata dell’isolamento dipende dallo stato vaccinale. Chi ha ricevuto il richiamo o completato il ciclo vaccinale primario da meno di 4 mesi osserva un isolamento di 7 giorni. Per chi ha completato il ciclo vaccinale da oltre 4 mesi, non ha completato il ciclo vaccinale primario o non ha ricevuto alcun vaccino, l’isolamento previsto è di 10 giorni. Se subentrano sintomi (in tal caso è necessario contattare il medico), il test per l’accertamento della guarigione verrà eseguito dopo il terzo giorno senza sintomi.
QUARANTENA (CONTATTO STRETTO CON UN POSITIVO)Le persone che hanno avuto un contatto stretto con una persona positiva al Covid sono tenute a rimanere a casa per monitorare le condizioni di salute e assicurare l’identificazione precoce dei casi. La durata della quarantena dipende dallo stato vaccinale. Chi ha ricevuto il richiamo o completato il ciclo vaccinale primario o è guarito da meno di 4 mesi non è tenuto alla quarantena ma solo all’autosorveglianza. Per chi ha completato il ciclo vaccinale da oltre 4 mesi, la quarantena prevista è di 5 giorni con tampone al termine del periodo. Chi non ha completato il ciclo vaccinale, lo ha completato da meno di 14 giorni o non è vaccinato osserva una quarantena di 10 giorni con tampone al termine del periodo.

La Regione Puglia ha messo a disposizione un portale web per aiutare i cittadini a capire come comportarsi durante questa ondata di pandemia: clicca qui per accedere al sito.





0 0 votes
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Marchiodoc.it ®
0
Commenta questo articolox
()
x