Omicidio Compierchio, 30 anni di carcere all’assassino

Omicidio Compierchio, 30 anni di carcere all'assassino

Trent’anni di carcere per Angelo Dimeo, per l’omicidio della sua ex moglie, Nunzia Compierchio, avvenuto il 5 luglio del 2020 in via Fabriano a Cerignola. Dimeo non accettava la fine della relazione con la donna e quella domenica la raggiunse a casa esplodendo colpi di pistola che la ferirono mortalmente.

Arriva oggi il verdetto della Corte d’Assise di Foggia, che infligge 30 anni di carcere per l’assassino, alla fine dei quali sono previsti tre anni di ricovero presso un Rems, dove sono seguiti i soggetti socialmente pericolosi o con disturbi mentali.

I familiari della vittima, difesi dagli avvocati Giovanni Quarticelli e Vincenzo Totaro, saranno risarciti: è questo quanto disposto dal giudice Antonio Civita con la sentenza del 28 ottobre.



0 0 votes
Article Rating

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Commenta questo articolox