Rifiuti e conti, Bonito e Sgarro lanciano i punti programmatici

Rifiuti e debiti, Bonito e Sgarro lanciano i punti programmatici

“Nella giornata di ieri ho ricevuto da Tommaso Sgarro e dal suo gruppo il dettaglio di alcuni punti programmatici che condividiamo pienamente e che è nostra intenzione perseguire. Tommaso Sgarro, le donne e gli uomini che lo hanno sostenuto, hanno dimostrato ancora una volta il valore del loro impegno politico, sincero e disinteressato, di autentica passione per Cerignola e per i cerignolani. Avevo chiesto un confronto di politica «alta» e ho ricevuto ancora di più”, fa sapere il candidato sindaco del centrosinistra e dell’area progressista Francesco Bonito.

“Abbiamo infatti condiviso l’idea di una società pubblica di gestione del ciclo dei rifiuti urbani, tale da collettivizzare eventuali profitti, ispirata a modelli virtuosi come quello realizzato nel Comune di Peccioli. Si tratta, quindi, di realizzare un’impiantistica tale da consentire la chiusura a livello provinciale dell’intero ciclo dei rifiuti tramite raccolta, trattamento della frazione secca con biostabilizzazione, trattamento della frazione organica con impianto di compostaggio, discarica di servizio e captazione del biogas dai lotti già esistenti. Indispensabile – continua Bonito – è richiedere e riottenere da Regione Puglia la titolarità dell’AIA circa l’impiantistica già realizzata e da realizzarsi. L’obiettivo finale – spiega il candidato sindaco – è migliorare la gestione del ciclo dei rifiuti, partendo dalla raccolta differenziata organizzata diversamente fino allo smaltimento, migliorando il servizio e abbassando la TARI.



Proprio sulla TARI più alta di Italia, ho condiviso la proposta di Sgarro di attuare una vera e propria «operazione verità» su quanto accaduto negli ultimi anni, accertando le violazioni commesse dall’Amministrazione sciolta per mafia con la delibera di aumento del 36% e ho condiviso l’idea di un atteggiamento conciliatorio da parte della nostra futura amministrazione dinanzi ai giudizi di natura tributaria e amministrativa, promossi tanto dal gruppo di Sgarro che dalle forze che mi sostengono sin dall’inizio”.

“Infine – ha concluso Bonito – attenzione alle politiche di bilancio e agli sprechi rivenienti dalla gestione del dirigente Buquicchio, che hanno portato il Comune ad un disavanzo di 17 milioni di euro, impegno concreto a percorsi di stabilizzazione dei lavoratori del welfare. Mi auguro che il confronto con Sgarro e i suoi sostenitori continui così, alto e libero. Mi auguro anzi che si intensifichi e possa generare sinergie e corresponsabilità nell’interesse comune della città”.





0 0 votes
Article Rating
11 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Bioutopia
10 giorni fa

Certo, come no..stai sereno Tommaso.

Sporcante Baresi
10 giorni fa

Chi ha aumentato la tari ?
Chi ha creato l’emergenza rifiuti?
Possibile che è solo colpa dei prefetti?

Disantino
10 giorni fa

Solo il piccolo divittorio può risolvere questo ballottaggio

Propaganda live
9 giorni fa
Reply to  Disantino

Vero, uno statista.

Cittadino
10 giorni fa

Si però abbiamo quattro rotonde in ➕! Che ci frega , dell’aumento della tari,che ci frega del problema immondizia, che ci frega del problema della sicurezza, che ci frega di avere un comandante dei vigili condannato, che ci frega…, che ci frega…, che ci frega…, però abbiamo 4 rotonde in più!!!!,

Parole a caso…
9 giorni fa
Reply to  Cittadino

Cosa c entra la sicurezza con il sindaco me lo spieghi per cortesia? Da quando il sindaco può incidere in maniera fattiva ed operativa sulla sicurezza? Per sicurezza cosa intendi esattamente? Furti, spaccio, armi, cosa? Capisco la diversità di opinioni ma dire cavolate non aiuta nessuno di noi. La tekra è una società appaltatrice entrata con la città in commissariamento, cosa c entra il sindaco ? Conosci con esattezza come è andata la questione del VI lotto? Ma perché parli a caso..? Detto questo pensala come vuoi, la delusione a cui vi apprestate sarà tantissima ma come sempre farete finta… Leggi il resto »

Cittadino
9 giorni fa

Conosco il prezzo delle bollette della teli che mi sono arrivate grazie a Metta. Ma il corpo dei vigili urbani da chi dipendono? Perché non presidiano il territorio e sono sempre in ufficio? Chiedere il commissario di primo livello da chi dipende?

I miracoli non li fa nessuno!
9 giorni fa
Reply to  Cittadino

Il commissariato di primo livello lo avrebbero potuto chiedere al Prefetto anche i commissari prefettizi visto il peso che avevano. Niente, solo riunioni in Prefettura e poi via…..il politico di turno torna a Roma! Il sindaco, anche quello nuovo, può incatenarsi al cancello della Prefettura ma se dal Ministero degli Interni non arriva l’ok stai fresco. La polizia municipale è sotto organico cronico di almeno 20 unità e comunque nessuno, ripeto, nessuno potrà mai “metterli in strada come è stato detto…” Vedremo le promesse elettorali. Lo vedremo tutti e trarremo le ovvie considerazioni. Ora santificare è da sciocchi. Alle parole… Leggi il resto »

Cittadino
9 giorni fa

Ma la vecchia amministrazione lo ha mai chiesto il commissario di primo livello? No! Come mai? Perché i vigili urbani non si possono mettere in strada? Ti assicuro che in qualsiasi altra città, controllano, presidiano e fanno posti di blocco per controlli ! Perché a Cerignola no?E sulle bollette della tari? E sui costi dei servizi al cimitero? Mi fermo qui. Altro che quattro rotonde!!

Mah…
8 giorni fa

Vorrei chiedere a chi ha messo il pollice verso perché…in cosa non è d’accordo, ho fatto propaganda politica per caso?
Ma come cazzo siete messi su questo giornale?

il_kritico
6 giorni fa

Parole a caxxo

error: Marchiodoc.it ®
11
0
Commenta questo articolox
()
x