Sorpresa! Per Save the Green i cittadini di Cerignola sul podio: differenziano meglio in Puglia

Sorpresa! Per Save the Green i cittadini di Cerignola sul podio: differenziano meglio

Da una parte ci sono cumuli di rifiuti abbandonati per strada o per le campagne, testimonianza tangibile dell’inciviltà e della totale mancanza di controlli sul territorio comunale; dall’altra, però, c’è chi la differenziata la effettua (secondo le ultime stime di Tekra oltre il 70%) e anche bene. Quella che viene fuori dal monitoraggio di Domopak Spazzy, che attraverso il progetto Save the Green ed le “scansioni” fatte tramite chi utilizza l’app Junker per differenziare, ha tracciato una mappa che è l’altra faccia della medaglia rispetto alle ormai note immagini di rifiuti abbandonati.

Domopak Spazzy si dice “attenta ai principi di economia circolare e alla sostenibilità dei propri processi produttivi, infatti per la produzione dei suoi sacchi nettezza utilizza plastica riciclata da post-consumo recuperata dalla tua raccolta differenziata”. Per questo la nascita del progetto Save the Green – che per il primo comune maggiormente capace di riciclare bene prevede la riqualificazione di un’area verde – è una cartina di tornasole della differenziata a Cerignola.

L’iniziativa vede appunto la collaborazione di Junker, l’applicazione che aiuta i cittadini a differenziare in maniera semplice, veloce e precisa: basta infatti inquadrare il codice a barre dell’imballaggio, o scattare una foto al prodotto, per sapere in tempo reale e con precisione di quali materiali è composto e quindi come e dove smaltirlo. Al momento la classifica vede Cerignola al terzo posto, dopo Pulsano – che si attesta al primo- e Leporano (anch’essa provincia di Taranto).

A seguire vi sono Orsara di Puglia (FG) e Trani (BT), rispettivamente al quarto e quinto posto. La classifica è stata stilata in base alle scansioni effettuate per numero di abitanti: a Pulsano, ad esempio, cittadina di circa 11.363 abitanti, sono state effettuate 92.638 scansioni di prodotti; a Leporano, di 8.048 residenti, le scansioni sono state 17.667. Cerignola, con una popolazione di 55.324 residenti, ha fatto registrare 109.313 scansioni; Orsara di Puglia, 2.570 abitanti, sono 1.096 le scansioni effettuate; a Trani dove risiedono 55.405 persone sono 15.468 le scansioni effettuate.

In Puglia, tra i prodotti a marca che risultano difficili da smaltire: al primo posto i sacchetti dei biscotti, al secondo posto i pacchi di pasta, al terzo i sacchetti del caffè, al quarto posto i cartoni del latte e le bustine di lievito. Questi prodotti hanno imballaggi complessi, essendo spesso dei poliaccoppiati, e variano da produttore a produttore, creando molti dubbi ai cittadini rendendo complicato lo smaltimento. L’iniziativa Save the Green sarà valida fino al 31 novembre.     

0 0 votes
Article Rating
1 Comment
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Marchese del Grillo
1 mese fa

Se c’è una cosa che detesto sono le cazzate !

error: Marchiodoc.it ®
1
0
Commenta questo articolox
()
x