Giannatempo: “O il centrodestra va unito o non sosterrò nessuno”

Giannatempo: "O il centrodestra va unito o non sosterrò nessuno"



“Mi auguro che si possa convergere su un candidato unitario, perché questo frazionamento non fa bene alla città e non fa bene al centrodestra, che in queste condizioni rischia di non arrivare nemmeno al ballottaggio”. È l’ex sindaco Antonio Giannatempo a commentare le divisioni interne al centrodestra di Cerignola, che tarda ancora ad ufficializzare il nominativo di chi guiderà la coalizione alle elezioni amministrative del prossimo autunno.

Al momento la compagine è divisa sui nomi di Gianvito Casarella (sostenuto da parte di FDI e Lega), Antonio Grillo (Forza Italia e UDC), Francesco De Cosmo (Civiche) e Marco Merlicco (il nome fatto trapelare, più per provocazione, dai giannatempiani). Per il ginecologo ormai in pensione è necessario che il centrodestra ritrovi l’unità per poter correre alle prossime amministrative e se così non fosse, come i partiti stanno dimostrando con una sfilza di veti incrociati e tatticismi, allora Giannatempo dice di volersi sfilare

“Il mio impegno nella prossima campagna elettorale per dare una mano alla coalizione ha senso se il centrodestra si presenterà unito, ma se così non dovesse essere, e se dovessimo al massimo far eleggere un consigliere comunale, allora io non sarò della partita e non sosterrò nessuno. In fondo, se dobbiamo eleggere un solo consigliere ce la si può fare anche senza il mio contributo”, commenta l’ex sindaco.

A questo punto delle trattative sarebbe difficile trovare un nominativo che possa tenere tutti dentro ed è per questo che la palla potrebbe passare nelle mani dei vertici regionali delle forze di destra. I suoi fedelissimi sperano che da Bari l’indicazione ricada proprio su Antonio Giannatempo (prospettiva tutt’altro che remota) e, sebbene l’ex primo cittadino abbia più volte ribadito la sua volontà di non ripresentarsi come candidato sindaco, il possibile invito dei vertici regionali potrebbe rimescolare nuovamente tutte le carte. In quel caso sarebbe difficile, per Giannatempo, poter rifiutare. A meno che i partiti non trovino una quadra in questa settimana mettendo fine ai lunghi e sterili litigi di questi mesi.

Michele Cirulli


LEGGI ANCHE: Il nome di Giannatempo dietro la crisi del centrodestra



5 1 vote
Article Rating
8 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Inkazzato e basta
18 giorni fa

Ben detto , dottore ,ha proprio ragione.
Spero che venga ascoltato.

Disantino
18 giorni fa

L uragano disanto travolgera tutto e tutti il piccolo divittorio entrerà nella stanza dei bottoni e rivoluzionerà per sempre la città di Cerignola…

Cittadino
18 giorni fa
Reply to  Disantino

Patetico!! DISANTO non lo conoscono neanche nel suo condominio!!!

Disantino
17 giorni fa
Reply to  Cittadino

Mi spiace per lei ma l avvocato del popolo entrerà nella stanza dei bottoni e rivoltera cerignola come un calzino… Tra 5 anni saremo una piccola Bolzano

Antonio
18 giorni fa

Sfida a tre Giannatempo, Sgarro, Bonito.

Ripies
18 giorni fa
Reply to  Antonio

In questo caso sarà Ballottaggio Giannatempo Bonito

Disantino
17 giorni fa
Reply to  Antonio

Ha dimenticato disanto che vincerà al primo turno

Cerignolano
18 giorni fa

Dieci anni di amministrazione Giannatempo bastano!! Goditi la pensione che di danni al paese ne hai fatto abbastanza !!!

error: Marchiodoc.it ®
8
0
Commenta questo articolox
()
x