Chi è Danilo Quarto, l’imprenditore che potrebbe acquistare l’Audace Cerignola

Chi è Danilo Quarto, l'imprenditore che potrebbe acquistare l'Audace Cerignola

Corpo quasi interamente tatuato, presenza massiccia e palestrata, imprenditore nel campo della sicurezza con sedi diffuse da Milano in giù: si chiama Danilo Quarto colui il quale, in queste ore, è accostato al nome dell’Audace Cerignola per sostituire il presidente Luigi Caterino, alla guida del club gialloblu da due anni.

Già proprietario della United Sly, iscritta al campionato di terza categoria da cui è partita la scalata all’Eccellenza, l’imprenditore barese s’è poi trasferito a Trani e, secondo indiscrezioni rilanciate in questi giorni, potrebbe acquisire la squadra promettendo una faraonica campagna acquisti per risalire la china e ambire alla tanto agognata Serie C.

Al centro delle polemiche per il suo tatuaggio con la scritta “Dux”, Danilo Quarto potrebbe essere affiancato anche da una cordata di imprenditori locali, con i quali in questi mesi la società ha avuto riunioni ed incontri periodici.  

0 0 votes
Article Rating
5 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
caustico
29 giorni fa

perfetto per l’ambiente cerignolano…!!

jhonny
29 giorni fa

L’anno scorso non ha iscritto il Trani

Teo
29 giorni fa

L’Audace è una società seria con una tradizione che inizia nel 1912. Questi soggetti non si devono accostare.

Audace
24 giorni fa

A prima vista non mi ispira fiducia, e poi quale interesse dovrebbe avere nell’investire denaro in una città non sua? Ne starei alla larga

N.P.M.
18 giorni fa

Lo giudicherò solo dopo i fatti! Dei tatuaggi e del suo aspetto per ora non me ne frega niente.

Quando e se un giorno sarò inkazzato con lui forse potranno diventare un aggravante ed un argomento per nuovi insulti, e sperando che questo momento non arrivi mai, per ora massima fiducia!

Non scordiamoci che ha creato una squadra dal nulla (United Sly) e l’ha portata in Eccellenza.(4 promozioni) spendendo una marea di soldi.

Aspettiamo e poi giudichiamo…

error: Marchiodoc.it ®
5
0
Commenta questo articolox
()
x